Classica Sole 24 Ore sulla qualità della vita

Secondo la classifica stilata dal Sole 24 Ore, arrivata alla trentesima edizione, Milano si confermerebbe per il secondo anno di seguito, migliore città per la qualità della vita.

Quest’anno l’ultima classificata è Caltanissetta mentre Roma e Napoli recuperano posizioni. Per quanto riguarda il report redatto, “Qualità della Vita 2019”, si tratta di una versione ampliata della consueta indagine del Sole 24 Ore sul benessere nei territori e implementata su base provinciale.

Differentemente dallo scorso anno il numero di indicatori risulta incrementato da 42 a 90, suddivisi in sei macro aree tematiche che analizzano altrettanti componenti del vivere bene: ricchezza e consumi, affari e lavoro, ambiente e servizi, demografia e società, giustizia e sicurezza, cultura e tempo libero.

La graduatoria mette in luce i risultati positivi di tutte le provincie delle grandi città: Roma, diciottesima, avanza di tre posizioni rispetto alla classifica dell’anno precedente. Napoli, nonostante si collochi nella metà inferiore della classifica generale (81), rispetto all’anno precedente è aumentata di 13 posizioni.

Analogamente le performance di Cagliari, che raggiunge il 20esimo posto, facendo un balzo di 24 posizioni, Genova (45) che aumenta di 11 posizioni, Firenze di sette (15) e Torino è 33esima (+5 sul 2018).

Per finire, Bari ottiene un incremento di 10 posizioni, raggiungendo il 67esimo posto. Bologna nonostante sia in calo rimane nella parte alta della classifica al 14esimo posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.