Nascite al minimo storico e speranza di vita in aumento: L’Italia è uno dei Paesi più vecchi al mondo

Secondo l’Annuario redatto dall’Istat, l’Italia sarebbe uno dei Paesi più vecchi al mondo.

Nel 2018 secondo l’istituto di statistica le nascite hanno registrato una diminuzione, passando da 458.171 nel 2017 a 439.747, “nuovo minimo storico dall’Unità d’Italia”. Per quanto concerne invece la speranza di vita media, quest’ultima si attesta su 80,8 anni per i maschi e 85,2 per le femmine.

Nel 2018 è diminuito anche il numero dei decessi, che si attesta intorno alle 633.133 unità: Questi dati confermano di come l’Italia si ritrovi ad essere ai vertici mondiali per età media della popolazione, con 173,1 persone con 65 anni e oltre ogni cento persone con meno di 15 anni al primo gennaio 2019.

Inoltre, secondo l’Annuario Istat, le famiglie italiane sono sempre più piccole: infatti i nuclei familiari sono diventati 25 milioni e 700mila, e se nel 33,2% riguarda coppie con figli (segmento in cui si è registrata una maggiore diminuzione: +11,5% dal 1997-98), addirittura il 33% sono “famiglie unipersonali” (i single), in costante crescita nel corso degli anni.

Sempre nell’ambito delle famiglie, si è riscontrata nel 2017 una diminuzione dei matrimoni con 191.287 celebrazioni, quasi 12mila in meno in anno. Inoltre, le separazioni legali sono diminuite passando da 99.611 del 2016 a 98.461 del 2017, mentre i divorzi, dopo il recente aumento derivato dall’entrata in vigore del cosiddetto “divorzio breve”, hanno subito una contrazione collocandosi a 91.629 (7.442 unità in meno rispetto al 2016).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.