Lo smog e l’osteoporosi. Ecco il collegamento

0
195

L’osteoporosi è una malattia che colpisce lo scheletro e che aumenta molto il rischio di fratture alle ossa. In Italia è una patologia ossea che colpisce con maggiore frequenza le donne.

Cause dell’osteoporosi

Le cause principali che scaturirebbero questa condizione patologia sono:

  1. fumo: esso determina una perdita della massa ossea. Quando si smette di fumare si ha la generazione di nuovo tessuto osseo.
  2. Alcol: farne un uso eccessivo compromette l’attività degli osteoblasti, che sono le cellule che vanno a costituire le ossa. Inoltre, va ad inibire la produzione della vitamina D.
  3. Abuso di bevande acide come quelle gassate e zuccherate, dato che vanno a demineralizzare le ossa.
  4. L’uso di farmaci cortisonici.

Ci sono poi dei fattori di rischio che non possono essere corretti, come ad esempio

  • il sesso, le donne sono più soggette a questa condizione patologica,
  • ereditarietà,
  • essere eccessivamente sottopeso,
  • chi soffre della malattia di Chron,
  • chi soffre di celiachia.

Osteoporosi e smog

E’ stata effettuata una ricerca in Spagna in cui sono stati tenuti sotto controllo gruppi di persone, con una maggioranza in donne. E’ stata misurata la loro densità ossea sia della colonna lombare che delle anche. E’ stato tenuto in considerazione, in base al paese di provenienza, dell’esposizione all’inquinamento dell’aria, ma soprattutto la loro esposizione alle polveri sottili, ovvero le polveri che permangono nell’aria e penetrano con molta facilità nei polmoni.

Lo studio ha così messo in luce che le persone che erano più esposte alle polvere sottili presentavano livelli di densità ossea molto più bassi a chi, invece, era esposto meno ad esse.

L’inquinamento indebolisce notevolmente le ossa e aumenta molto il rischio di osteoporosi.

Dunque si può affermare che lo smog è un nemico della salute delle nostre ossa.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here