Coronavirus, utilizzare la mascherina è sufficiente?

Employees work to prevent a new coronavirus at Suseo Station in Seoul, South Korea, Friday, Jan. 24, 2020. China broadened its unprecedented, open-ended lockdowns to encompass around 25 million people Friday to try to contain a deadly new virus that has sickened hundreds, though the measures' potential for success is uncertain. (AP Photo/Ahn Young-joon)

In Cina le mascherine sono da sempre molto utilizzate, in questo periodo ancora di più. Eppure non sono efficaci al 100%, ma solo in parte. Per prevenire il coronavirus sarebbe consigliabile lavarsi frequentemente le mani, stare attenti a cosa si tocca, a cosa si mangia e stare abbastanza lontani da chi starnutisce.

Le opinioni riguardo le mascherine sono abbastanza contrastanti. Secondo alcuni infettivologi, le mascherine, usate anche nelle sale operatorie, che vanno a coprire naso e bocca, sarebbero in grado di ostacolare la trasmissione del coronavirus. Secondo invece altri studiosi, ma anche medici, l’efficacia non è certa del tutto e dipende anche da come vengono utilizzate.

Si tratta di un virus comparso in Cina, noto come coronavirus, che risulta essere molto simile alla SARS che si trasmette da uomo a uomo molto probabilmente attraverso la saliva, ed è molto infettivo.

Indossare la mascherina può sicuramente aiutare a prevenire la trasmissione del virus. Si tratta di un virus che si fa strada nell’organismo attraverso le mucose, quindi basterebbe pensare quante volte al giorno ci tocchiamo il viso per capire la facilità con cui esso può penetrare nel nostro organismo. Le mascherine sono molto utili per ridurre il rischio d’infezione attraverso goccioline di saliva che vengono rilasciate attraverso la tosse e gli starnuti, ma si tratta di una protezione solo parziale.

Nella maggior parte dei casi le mascherine che sono in vendita non aderiscono perfettamente sui lati e quindi restano comunque degli spiragli scoperti. Inoltre, non coprono gli occhi, che è comunque un’altra potenziale via di accesso al virus nel nostro organismo.

Cosa si consiglia?

Si consiglia di indossare la mascherina per ridurre la probabilità di contagio, ma ricordiamo che non è una prevenzione sicura al 100%, inoltre va ricordato di non toccarsi il viso e in particolare gli occhi, quando le mani sono sporche, non toglierla in ambienti affollati e cercare di farla aderire nel miglior modo possibile al viso anche lateralmente.

Altre misure raccomandate dall’OMS quella di lavarsi con maggiore frequenza le mani, con acqua calda e con il sapone per almeno 20 secondi, soprattutto prima di consumare un pasto. Quando ci si trova in un luogo dove non è possibile lavarle, sarebbe consigliato portare con sé un disinfettante a base alcolica.

Un ultimo consiglio è quello di limitare i contatti con le persone che presentino sintomi influenzali, andare a  starnutire in un fazzoletto, che andrà poi buttato, coprendosi naso e bocca. Evitare il contatto diretto con gli animali e non mangiare prodotti animali crudi o poco cotti per evitare contaminazioni crociate.