Omofobia, in Svizzera è reato.

0
66

L’omofobia in Svizzera finalmente, diventa un reato perseguibile. Una delle poche buone notizie di questo inizio 2020.

Il 62% degli elettori svizzeri, hanno approvato la nuova legge contro l’omofobia e le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale.

Una vittoria per tutta la comunità gay.

In cosa consiste questa legge? Introduce esplicitamente nel Codice Penale, il divieto della discriminazione sull’orientamento sessuale, basata per proteggere le persone LGBT.

Punisce chi con atti o dichiarazioni discredita pubblicamente, una persona o un gruppo di persone che si basa su un’altra religione, o un altro orientamento sessuale, o di un’altra etnia.

Purtroppo, si sono verificati tantissimi casi di aggressione verbale o fisica, sia in gruppo che singolarmente, a persone che appartengono alla comunità gay.
Aggressioni che a molti sono costati la vita.

Maggiormente le aggressioni avvengono in pubblico, e spesso chi si trova ad assistere non interviene in difesa delle persone soggette all’aggressione.
E questa, è la cosa ancora più disgustosa, dell’aggressione stessa.

E’ inconcepibile come si possa rimanere a guardare, o semplicemente ad ascoltare insulti e minacce verso una persona, o un gruppo di persone, solo perchè hanno un orientamento sessuale diverso.

La Svizzera è da prendere come esempio, ognuno dev’essere libero di amare chi vuole, e non aver paura di uscire in strada con la paura di essere aggredito verbalmente, o fisicamente. E’ davvero assurdo.

Purtroppo, c’è anche chi pensa che l’omosessualità è una malattia, oppure che è una cosa immorale, contro la religione.

Quante persone per paura di non essere accettati dalle famiglie, dagli amici, o dalla stessa società in cui vive, non si rivela completamente per ciò che è? Purtroppo, sono veramente tante.

Non si può aver paura di essere se stessi, per non essere giudicati.
Quanti per questo si tolgono la vita?Troppe.

Quanti si sentono schiacciati dal giudizio altrui?Troppe.

Si spera che tutti gli altri Paesi, prendano esempio dalla Svizzera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here