Roma, tassista aggredito da tre ecuadoregni e un’italiana

Attimi di terrore quelli per un tassista romano. Infatti, nella notte di domenica 16 febbraio e lunedì 17 febbraio l’uomo aveva ospitato all’interno del suo taxi tre cittadini ecuadoregni e una italiana di fronte ad un locale sulla via Casilina dove avevano pernottato, successivamente erano stati accompagnati dall’altra parte della città, in zona Montespaccato. Tuttavia, arrivati a destinazione, il tassista è stato malmenato e derubato da uno dei malviventi. L’aggressore avrebbe danneggiato il veicolo e tentato di mettersi alla guida.

L’uomo è stato arrestato dagli agenti di polizia per lesioni, resistenza e interruzione di pubblico servizio. Il tassista ha ricevuto le dovute cure mediche in ospedale e potrà essere dimesso fra 7 giorni. In base alle testimonianze riportate da un collega del tassista aggredito, sono stati attimi di terrore ed egli stesso ha affermato di aver provato tanta paura. Il tassista, secondo quanto dichiarato dal Messaggero, è un uomo di 47 anni con un figlio di 10 anni. Diversi condomini della zona hanno documentato l’accaduto con il telefonino e hanno allertato le forze dell’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.