Animali a rischio estinzione, possiamo salvarli?

Moltissime specie animali sono a rischio di estinzione, non solo animali, ma anche vegetali.
Uno dei motivi di questa grande estinzione, è la modifica degli habitat naturali, dove vivono specie protette di animali, come i koala.

Alcune delle specie in estinzione sono la tartaruga marina, elefante, gorilla, tigre.
Hanno un valore simbolico, spesso anche spirituale, ma anche ecologico.

Una razza che rischia veramente molto, è il Koala, sopratutto dopo i cinque mesi di incendi in gran parte dell’Australia.
Migliaia di esemplari sono morti durante l’ondata di incendi, che ha devastato completamente il loro habitat naturale.

Gli ambientalisti australiani e non solo, hanno rivolto un appello al governo australiano perchè adotti qualche metodo di salvaguardia per questa specie, che è a grave rischio estinzione.

Ma tantissime altre specie delle quali non tutti conosciamo l’esistenza, sono a rischio, come il Lupo rosso, Orso bruno marsicano, Pipistrello delle Seychelles, Rinoceronte nero ecc.

Molti ancora non nominati sono anche volatili, come il corvo delle Hawaii, Picchio dal becco d’avorio, Grifone del bengala, aquila delle Filippine.

Molte, sono anche specie marine come la tartaruga caretta caretta, coccodrillo palustre e americano.
Insomma, l’elenco delle specie a rischio sarebbe molto ma molto lungo, non basterebbe un solo articolo.

Una delle organizzazioni che più è immersa nel campo, è il WWF, è un organizzazione nazionale non governativa di protezione ambientale, con sede in Svizzera.

I principi che costituiscono il WWF sono: preservare la biodiversità delle forme di vita presenti sulla terra, assicurare l’utilizzo delle risorse naturali e rinnovabili usate in modo corretto, e promuovere misure che puntino alla riduzione dell’inquinamento.

Quest’organizzazione gestisce oltre 2000 progetti di conservazione l’anno in tutto il mondo, si deduce quindi di un’organizzazione molto attiva, e che crede veramente in ciò che fa.

Nel corso degli anni, il WWF ha spesso appoggiato iniziative di una rilevanza molto ampia, sia in Italia, che all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *