Riufiti tossici, emergenza alle Galapagos.

MONDRAGONE LOC. PANTANO FUSTI DI MATERIALE TOSSICO RITROVATI NELLE CAMPAGNE DI MONDRAGONE FOTO. FRATTARI/ CASERTAPRESS

Purtroppo quando si parla di rifiuti tossici, non è mai una buona notizia.

Cinque isole dell’arcipelago delle Galapagos sono sommerse da rifiuti tossici.
Squadre di volontari e guardaparchi sono intervenuti nella raccolta dei rifiuti, che stavano distruggendo queste meravigliose isole.

Rifiuti tossici, la gran parte plastica. In 87 km di costa, sono stati raccolti 8.38 tonnellate di rifiuti. Un numero assurdo.

Le isole in questione, sono Isabela, Santa Cruz, Floreana, San Cristobal, e Baltra.
Le Galapagos sono composte da 13 isole vulcaniche, situate nell’Oceano Pacifico , a circa 1000 km dalla costa dell’Ecuador. L’arcipelago delle Galapagos è stato dichiarato patrimonio dell’Unesco nel 1978.

I rifiuti tossici sono diventati ormai un problema a livelli globali. Le Galapagos non è il primo posto coperto da rifiuti.

o smaltimento di rifiuti tossici e pericolosi è gestito attraverso tecniche e procedure specifiche che ne limitano l’impatto sull’ambiente e sulla salute dei cittadini, in alcuni casi però vengono smaltiti illegalmente. Come dimostrato anche in tante inchieste, di varie testate giornalistiche.

Le sostanze tossiche disciolte nel terreno possono raggiungere eventuali campi dedicati all’agricoltura e, di conseguenza, ‘entrare’ direttamente nella frutta e nella verdura coltivate: in questi casi sciacquare i prodotti non è sufficiente per assicurarsi di non entrare in contatto con le sostanze.

Quando si tratta di sostanze chimiche, si parla anche di sostanze cancerogene come:

l’arsenico che incrementa il cancro alla pelle, fegato e polmoni.

Amianto, che provoca lesioni ai polmoni, stomaco, intestino e pancreas.

Piombo, provoca danni al sistema nervoso, causa anemia, sbalzi di pressione.

Mercurio, provoca danni al cervello, al feto, disturbi alla vista, all’udito e alla memoria.

Smaltire questo tipo di rifiuti è diventato ormai molto complicato, poichè non ci sono le attrezzature adeguate, personale qualificato, ma sopratutto la sensibilità dei cittadini di tutto il mondo a migliorare la raccolta dei rifiuti.

Speriamo, che la questione dei rifiuti, possa diminuire giorno per giorno con la collaborazione di tutto il mondo.