E’ vero che le pere fanno male alla tiroide? Ecco la risposta

La pera è un frutto molto gustoso, dal sapore molto dolce, molto apprezzato da adulti e bambini. Si tratta di un frutto dalle numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. È un frutto di facile digeribilità, dunque può essere consumato da tutti. Esistono numerose varietà, si distinguono tra loro per il colore, per la forma, per la zona di origine e non solo. Ciò che non varia drasticamente in base alla varietà è la loro composizione in nutrienti.

Calorie e composizione della pera

La pera, come gran parte dei frutti, è costituita principalmente da acqua. Oltre all’acqua la pera è ricca di zuccheri e di fibre, mentre le proteine e i grassi scarseggiano. Gli zuccheri maggiormente presenti sono il fruttosio, il destrosio, il maltosio, il levulosio e il saccarosio.

La pera è frutto molto ricco di vitamine, quelle più abbondanti sono le vitamine A, C, E e molte vitamine del gruppo B. I minerali più abbondanti sono, invece, il calcio e il potassio, ma sono presenti anche in quantità minori il sodio, il fosforo, il magnesio, il ferro, il fluoro, lo zinco e il rame. Molti sono anche gli antiossidanti, in particolar modo il beta-carotene, la luteina, la zeaxantina e la criptoxantina. Elevato anche il contenuto di acido folico.

Per quanto riguarda le calorie, la pera ne apporta pochissime, si hanno circa 35 Kcal per 100 grammi di prodotto edibile, queste calorie potrebbero leggermente variare a seconda del grado di maturazione del frutto, ma in linea di massima tende a non superare mai le 60 Kcal. E’ dunque un ottimo frutto da inserire anche nelle diete ipocaloriche.

Proprietà e benefici delle pere

  • Contrasta la stitichezza

La pera grazie all’elevata percentuale d’acqua che contiene, aiuta a depurare l’intestino dalle tossine accumulate. Previene la stitichezza ed favorisce la regolarità intestinale grazie alla presenza delle fibre.

  • Antitumorale

Secondo alcuni studi recenti sono stati messi in luce numerosi benefici apportati dalla buccia della pera. Infatti, si è scoperto che la buccia contiene circa il triplo dei fitonutrienti rispetto a quelli presenti nella polpa. I fitonutrienti, e in particolar modo, i flavonoidi hanno proprietà anti-infiammatorie e gli antiossidanti hanno proprietà potenzialmente antitumorali.

  • Azione contro i radicali liberi

Le pere hanno un contenuto abbastanza elevato di composti antiossidanti come ad esempio le vitamine, i minerali, il beta-carotene, la criptoxantina, la luteina e la zeaxantina. Per questo motivo sono indicate per contrastare l’azione dei radicali liberi, apportando numerosi benefici alla nostra salute. L’assunzione di pere, inoltre, è utile per prevenire infarti, ictus e l’arteriosclerosi.

  • Riduce il colesterolo cattivo

La pera è ricca di fibre, soprattutto presenti nella buccia. La fibra, in particolar modo la pectina, quando è assunta forma una sostanza viscosa che è in grado di legarsi al colesterolo cattivo, definito LDL. In questo modo si facilita la sua eliminazione attraverso le feci.

  • Favorisce la digestione

Sempre per la presenza di fibra si hanno dei risvolti positivi anche sulla digestione. La fibra, facilita il passaggio del cibo nell’intestino, ma stimola anche la produzione dei succhi gastrici.

  • Diabete

Nonostante la pera contenga un quantitativo elevato di zuccheri, data la presenza delle fibre, il loro assorbimento sarà in parte ostacolato. Inoltre, è stato scoperto che alcuni flavonoidi presenti nella frutta migliorano la sensibilità all’insulina.

  • Mal di Gola

Bere del succo di pera, meglio se caldo, con l’aggiunta di miele apporta molti benefici alle corde vocali e allevia il mal di gola.

  • Gravidanza

La pera è un frutto consigliato per le donne in gravidanza dato che è ricca di folati che prevengono alcune malformazioni del feto.

  • Salute delle ossa

La presenza di potassio e di calcio, è fondamentale per le ossa, specialmente nei bambini e per gli anziani. Per cui le pere sono molto utili per mantenere le ossa in buona salute, e prevengono alcune patologie come l’osteoporosi.

  • Salute dei capelli e della pelle

La pera ha un elevato contenuto di vitamina A, luteina e zeaxantina. La loro attività antiossidante riduce l’invecchiamento della pelle. Gli stessi nutrienti sono utili anche per rallentare la perdita dei capelli e la cataratta.

  • Stimola il sistema immunitario

Gli antiossidanti e la vitamina C stimolano la produzione dei globuli bianchi, di conseguenza il sistema immunitario è più efficiente.

Le pere fanno male alla tiroide?

La causa dell’ipertiroidismo è un’eccessiva presenza nel sangue degli ormoni della tiroide. I sintomi principali di questa condizione sono il dimagrimento, l’iperattività, la depressione e l’indebolimento.

E’ possibile intervenire con dei farmaci specifici per curare questa condizione o quanto meno renderla stabile. Ma anche degli accorgimenti alimentari possono essere utili.

Tra gli alimenti che andrebbero ridotti citiamo il caffè, i carboidrati, i pistacchi, l’avena, le mandorle, gli anacardi, la cannella, il sale e l’aglio.

Mentre i cibi consigliati sono le verdure come i cavolfiori, i broccoli, la verza, il cavolo cappuccio, la frutta, in particolar modo la pera, la pesca, la papaya e il mango. A questi alimenti vanno aggiunti anche i legumi.

Dunque no, la pera non ha alcun effetto negativo sulla tiroide, anzi è consigliato il suo utilizzo.