Cioccolato senza lattosio: ecco quale scegliere

Autumn leaves on the old paper sheet

Il cioccolato è un prodotto molto apprezzato da adulti e bambini. Esso è prodotto partendo da cacao amaro con l’aggiunta di pochi altri ingredienti.

Spesso si pensa che il cioccolato non debba essere consumato perché determina un aumento di peso, è luogo comune associarlo all’ingrassamento, in realtà è un pensiero sbagliato in parte. Il cioccolato apporta numerosi benefici al nostro organismo. Se mangiato nelle giuste quantità, senza abusane, e se si sceglie un cioccolato di qualità, esso non avrà alcun effetto negativo sulla nostra salute.

Esistono vari tipologie di cioccolato, sicuramente le più consumate sono il cioccolato fondente, quello al latte e anche il cioccolato bianco. Tra questi, ovviamente quello più salutare, meno calorico e con maggiori benefici è il cioccolato fondente. Tanto più sarà elevata la percentuale di cacao contenuta in esso tanto maggiori saranno i benefici apportati e minori saranno le calorie assunte. Per le altre tipologie di cioccolato i benefici sono minori e le calorie maggiori.

Proprietà e benefici del cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è un toccasana per la nostra salute. Esso è una miniera di polifenoli che svolgono un’azione antiossidante e antinfiammatoria. Includerlo in una dieta sana ed equilibrata è sempre una buona idea. Al contrario di quanto spesso si pensa, il cioccolato fondente, se mangiato in quantità consone, non fa ingrassare.

Vediamo quali sono i principali benefici apportati.

  • Allunga la vita
  • Fa bene al sistema cardiovascolare
  • Migliora il rapporto colesterolo HDL/LDL
  • Antidepressivo naturale
  • Migliora le performance sportive
  • Protegge dalle malattie neurodegenerative
  • Aiuta a mantenere il peso forma
  • Ha effetto preventivo sulle malattie oncologiche
  • Benefico in caso di diabete
  • Fa bene all’intestino

Quanto cioccolato mangiare al giorno?

Per godere di tutti i benefici sopra riportati, non sono necessari quantitativi eccessivi i cioccolato, anzi, generalmente la dose consigliata non va oltre i 20 grammi al giorno. Ovviamente ci teniamo a specificare che si tratta di un peso orientativo, non è uguale per tutti, infatti, cambia a seconda del soggetto, dal suo peso, dall’attività fisica praticata, dal metabolismo, da eventuali patologie, insomma 20 grammi non è un quantitativo fisso per tutti. Mangiarne troppo potrebbe determinare un aumento di peso in alcune condizioni. Quindi meglio non abusarne.

Bisogna però ricordarsi che nonostante il cioccolato apporti molti benefici, si tratta pur sempre di un prodotto calorico, infatti 100 grammi apportano circa 560 Kcal, anche in questo caso si tratta di un valore orientativo, in quanto tende a variare a seconda della quantità di zucchero aggiunta.

Cioccolato senza lattosio

Gli ingredienti del cioccolato non sempre prevedono il latte. Un cioccolato di buona qualità dovrebbe essere composto solo da pochi ingredienti, e il principale è il cacao, seguito dallo zucchero, la lecitina, e in molti casi è aggiunto latte in polvere.

Per i nostri amici intolleranti al lattosio, non siate tristi! Oggigiorno esistono sul mercato tantissimi marchi che producono solo alimenti senza lattosio, ovviamente anche il cioccolato rientra tra questi.

I marchi più famosi

Partiamo con il dire che il lattosio è lo zucchero presente nel latte, dunque nel momento in cui è aggiunto del latte, o anche del latte in polvere, alle preparazioni alimentari, queste non saranno più adatte a coloro che sono intolleranti al lattosio.

Il cioccolato fondente quando è puro non dovrebbe contenere il lattosio, ma per esserne certi si consiglia di leggere sempre prima le etichette nutrizionali, e verificare l’eventuale presenza tra gli ingredienti.

Quando vi è la dicitura “può contenere tracce di lattosio” non si sta indicando la presenza di latte, ma semplicemente si sta informando la clientela che la lavorazione di quel cioccolato è avvenuta all’interno di macchinari in cui era stato utilizzato il latte per altre preparazioni alimentari. In questo caso, ovviamente, la presenza del lattosio è quasi pari a zero.

I marchi italiani più famosi sono:

  • La fabbrica del cioccolato Leone
  • Caffarel
  • Venchi

Oppure si potrebbe optare per un cioccolato vegan, ovviamente in questo caso il latte non è utilizzato.