Bollettino CoronaVirus 28 Marzo – Ecco gli ultimi aggiornamenti: dati sui contagi e bollettino Protezione Civile

Il picco dell’epidemia di coronavirus in Italia è vicino. Ieri si è registrato un aumento di nuovi positivi dopo 4 giorni in discesa, ma i dati dicono che la curva sta lentamente riducendo la sua velocità.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

ULTIMI AGGIORNAMENTI 28 MARZO

Gli esperti sembrano concordi sul fatto che la fase più alta di malati di coronavirus in Italia è vicina al raggiungimento. Bisognerà vedere cosa accadrà nelle prossime ore. Ma i segnali iniziano ad essere incoraggianti perché mostrano una stabilizzazione dell’andamento del rapporto fra il numero dei tamponi positivi e il totale dei tamponi eseguiti, finora sempre in salita.

Anche l’organizzazione mondiale della sanità è ottimista sul fatto che le misure in Italia sembrano iniziare a dare i propri effetti. E’ importante non abbassare la guardia e si spera in questi giorni in una diminuzione sostanziale della casistica.

Andando a vedere i numeri ieri i nuovi casi positivi al covid-19 sono stati 4.492, mentre mercoledì erano stati 3.491 per un totale di persone che hanno contratto il virus in questo momento di oltre 80.000.

C’è stato anche un incremento delle vittime che sono state 712. Il giorno precedente erano state 683. Cresce il numero di pazienti ritenuti guariti che hanno superato quota 10.000.

L’aumenti dei nuovi contagi di ieri è avvenuta principalmente in Lombardia dove i nuovi casi sono stati oltre 2.500. Si sta cercando di capire il motivo di questo inaspettato aumento e la protezione civile sembra attribuire la causa a un accavallamento dei risultati di tamponi effettuati nei giorni scorsi.

Torna la preoccupazione anche a Codogno dove ieri si sono registrati 6 nuovi casi dopo che nei giorni scorsi la percentuale di nuovi positivi era scesa all’1%. Il problema potrebbe essere stato l’abolizione della zona rossa dell’8 marzo che ha permesso ad attività e persone di spostarsi da un comune all’altro e questo potrebbe aver riportato il virus nella cittadina in provincia di Lodi.