Camomilla a colazione, è calmante o eccitante? Ecco cosa dice la medicina

La camomilla rientra nelle piante erbacee annuali. Essa appartiene alla famiglia botanica delle Asteraceae, genere Matricaria. La camomilla è un prodotto naturale molto conosciuto e molto consumato in tutto il mondo per le sue notevoli proprietà benefiche.

E’ principalmente conosciuta per le sue proprietà sedative e calmanti, dunque è ritenuta una bevanda molto rilassante. Ciò che non tutti sanno è che la camomilla può anche avere un’azione energizzante ed eccitante. Vedremo in seguito in base a cosa questa proprietà può variare.

La camomilla sembrerebbe avere origini europee, essa è in grado di crescere sia in modo spontaneo che in coltura. Molto coltivata in alcuni paesi come ad esempio in Germania, in Ungheria, in Egitto, in Argentina, oltre che in molti Paesi europei.

Come utilizzare la camomilla?

La camomilla che siamo abituati a acquistare è già pronta per l’utilizzo, e solitamente la si acquista già suddivisa in dosi sufficienti a preparare una tazza di bevanda. La droga vegetale è contenuta all’interno di filtri che si andranno ad immergere in acqua calda.

Ciò che si va ad utilizzare della pianta di camomilla sono i capolini, lasciati ad essiccare. Essi contengono un olio essenziale che a sua volta contiene l’alfa-bisabololo, camazulene, farnesane, apigenina, flavoni e cumarine, che sono poi i reali principi attivi della camomilla, quelli che apportano le proprietà benefiche.

L’uso principale che viene fatto della camomilla è quello di produrre la bevanda, ma, date le sue proprietà lenitive, curative, calmanti, è anche molto utilizzata in ambito cosmetico. Ad esempio, con la camomilla, si producono creme viso e creme corpo, oli, profumi, deodoranti, shampoo e via dicendo.

Proprietà della camomilla

Come già accennato la camomilla ha numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. Ad esempio è dotata di proprietà spasmolitiche, antinfiammatorie ed antibatteriche.

In Italia, infatti, è spesso utilizzata come un blando sedativo per contrastare l’insonnia, l’ansia e delle particolari condizioni di stress. Oltre che per favorire il sonno, la camomilla, è molto utilizzata anche per trattare affezioni gastrointestinali, ma anche stomatiti e dermatiti, utilizzata anche a scopo ginecologico e pediatrico. E’ anche dotata azione cicatrizzante ed emmenagoga.

In cosmesi è molto utilizzata per produrre creme, maschere, shampoo, molto consigliata  per il trattamento cutaneo grazie alla sua azione calmante ed antiflogistica nei riguardi dell’epidermide, inoltre, è consigliato il suo utilizzo anche per schiarire i capelli e macchie della pelle.

E’ un ottimo rimedio naturale per contrastare le occhiaie. Non è difficile utilizzarla, in quando è sufficiente bagnare dei batuffoli di cotone, o anche dei semplici fazzoletti con la camomilla fredda e applicare questa sorta di impacco tutte le mattine al risveglio, sulle palpebre, per qualche minuto.

Quali sono i benefici apportati dalla camomilla?

  • Ottima contro disturbi digestivi, mal di stomaco e crampi addominali
  • Favorisce il sonno
  • Allevia ansia e stress, ha un potere rilassante
  • Allevia la tosse
  • Dà sollievo in caso di meteorismo, aiuta a sgonfiare la pancia
  • Potenzia il sistema immunitario
  • Ottima come impacco contro le bruciature, le ferite della pelle e punture di insetti
  • Utile per attenuare le occhiaie gonfie e scure
  • Utile per attenuare i rossori della pelle
  • Previene l’acne
  • Azione antiossidante
  • Apporta vitamine, sali minerali e antiossidanti
  • Dà sollievo nel caso dei dolori mestruali
  • Favorisce la digestione

La camomilla, bevuta a colazione, ha un effetto rilassante o eccitante?

Gran parte degli italiani, e non solo, al mattino sono soliti bere un caffè o un cappuccino, ma non tutti al mattino preferiscono fare colazione con queste bevande. Infatti, c’è anche chi preferisce cominciare la propria giornata bevendo una tisana, o una camomilla per colazione.

La camomilla, come detto precedentemente, ha molte proprietà benefiche nei riguardi del nostro organismo, e tra queste proprietà rientra il suo potere calmante, rilassante e che favorisce il sonno. Non tutti, però, sono a conoscenza del fatto che la camomilla può avere anche un’azione eccitante, i fiori di camomilla hanno addirittura un potere eccitante superiore alla caffeina. Vediamo in base a cosa varia questa sua proprietà calmante o eccitante.

Potere eccitante della camomilla

La chiave di tutto sta nel tempo di infusione della droga essiccata all’interno dell’acqua calda.

Solitamente andiamo ad immergere il filtrino contenete la camomilla secca in acqua calda per un tempo variabile, invece sarebbe utile fare attenzione al tempo di infusione. Per ottenere una camomilla con un potere rilassante la si deve lasciare in infusione al massimo per 3 minuti. Se, invece, la si lascia in infusione per più tempo, i capolini rilasceranno delle sostanze con azione eccitante.

Conclusione

Dunque, per concludere e per dare una risposta al quesito, possiamo affermare che modificando il tempo di infusione è possibile modificare anche le proprietà della camomilla. Il nostro consiglio è di preferire una camomilla rilassante la sera, in modo da favorire il sonno, mentre a colazione, per affrontare meglio la giornata e per avere più energie meglio la versione eccitante, dunque lasciare i fiori per più tempo in infusione nell’acqua.