Autocertificazione FASE 2 – L’Italia si appresta a vivere, a partire dal 4 Maggio, la Fase 2 ed il Governo ha annunciato la predisposizione di un nuovo modulo di autocertificazione per poter uscire da casa. Infatti saranno aperti diversi negozi e soprattutto si potrà andare a far visita ai congiunti.

Proprio questo è l’argomento del nuovo modulo di autocertificazione che si dovrà consegnare alle forze dell’ordine nel caso in cui si venga fermati ad un posto di blocco. All’interno del nuovo modulo di autocertificazione si dichiarerà innanzi tutto di non essere sottoposti a misura di quarantena e quindi di non essere risultati positivi al COVID-19.

Si dovrà dunque sottolineare da dove inizia e dove finisce lo spostamento in atto e che si è a conoscenza delle misure di contenimento del contagio vigenti alla data odierna ed adottate ai sensi degli artt. 1 e 2 del decreto legge 25 marzo 2020, n. 19, concernenti le limitazioni alle possibilità di spostamento delle persone fisiche all’interno di tutto il territorio nazionale.

Inoltre viene fatto anche un paragrafo a parte per le disposizioni regionali. Infatti lo Stato ha dato più spazio ad ogni regione per la gestione della fase 2 e per questo motivo alcune limitazioni potrebbero essere differenti tra regione e regione. Intanto, vi ricordiamo che proprio gli spostamenti da una regione ad un’altra sono ancora vietati.

Modulo Autocertificazione Fase 2 – 4 Maggio – PDF

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo qui di seguito trovi il modulo in PDF del nuovo modello di autocertificazione valido dal 4 Maggio 2020. Le modalità di compilazione sono sempre le stesse anche se è stata aggiunta la possibilità di spostamento per far visita ad un congiunto.

 

Gli spostamenti potranno essere determinati, come sempre, da comprovate esigenze lavorative e da motivi di assoluta urgenza. Quest’ultimo motivo serve per trasferimenti in comune diverso così come è previsto dall’art. 1, comma 1, lettera b. Inoltre potrete spostarvi per necessità. Situazioni del genere possono essere quelle che rivestono carattere di quotidianità o che, comunque vengono effettuati abitualmente in ragione della brevità delle distanze da percorrere.

Come in ogni autocertificazione pubblicata fino a questo momento, inoltre, vi sono le dichiarazioni sul perchè si stia fuori casa. Diverse sono le possibilità a partire dalle situazioni lavorative fino alle visite mediche. E’ stato aggiunto, così come se ne è discusso molto in questi giorni, la possibilità di assistenza a congiunti o persone con disabilità.

Tra i vari utilizzi dell’autocertificazione si elencano anche le denunce per reati ed il rientro dall’estero. 

Clicca qui per scaricare il modulo in PDF

Comments are closed.