Giampiero De Concilio, Vivi e lascia vivere

Giampiero De Concilio è Giovanni nella fiction Vivi e lascia vivere, un nuovo cavallo di punta per Mamma Rai. L’artista ha avuto modo di conoscere la protagonista già in un’altra occasione, partecipando nel 2011 al cast di Che Dio Ci Aiuti. La sua popolarità però è arrivata solo sette anni più tardi grazie al film Un giorno all’improvviso di Ciro D’Emilio.

Il Giovanni di Giampiero De Concilio è invece uno dei tre figli della protagonista. Un ragazzo semplice e in qualche modo il cocco di mamma, ma anche molto sensibile rispetto alle sorelle. La morte del padre invece lo spingerà a fare scelte importanti, a partire dalla pallanuoto.

Giampiero De Concilio – Età, fidanzata

Si sa davvero molto poco di Giampiero De Concilio: ha 21 anni, è nato nel ’99 ed è originario di Napoli. Ha iniziato la sua carriera come attore già al Liceo, anni in cui entra a far parte di alcuni progetti per la tv. Al tempo stesso coltiva l’amore per il teatro e partecipa a spettacoli come La Paranza dei Bambini, Achille e Patroclo. Purtroppo non sappiamo invece se sia fidanzato oppure no: il giovane attore dimostra di essere più che riservato. Possiede però un profilo Instagram, in cui ha pubblicato in questi giorni un messaggio importante.

[penci_blockquote style=”style-1″ align=”none” author=””]”Questo è il Nuovo Teatro Sanità. Spero di non dover rettificare e dire ‘era’… Per me questo posto è una seconda casa, un posto di lavoro, un ritrovo di amici e un luogo di studio e raccoglimento”.[/penci_blockquote]

View this post on Instagram

Questo è il Nuovo Teatro Sanità! Spero di non dover rettificare e dire "era"… Per me questo posto è una seconda casa, un posto di lavoro, un ritrovo di amici e un luogo di studio e raccoglimento. Ma non solo per me. Inutile dire che Napoli sia una delle culle del teatro più importanti in Italia, e grazie a realtà "indipendenti" come queste la città assume una sua ulteriore identità. Questo teatro ha un suo pubblico, lo stesso che in parte si reca anche agli stabili. Gli stranieri (francesi, tedeschi e chi più ne ha più ne metta) quando girano per la Sanità passano per il teatro e se non sono in partenza, incantati da questa chiesa sconsacrata dalla pavimentazione rinascimentale, la sera si intrattengono a guardare spettacolo anche se non è quella la loro lingua. Il premier Conte ancora non dice niente a riguardo… non parla dei teatri, del cinema. Non sto qui a dire che bisognerebbe riaprire il 4 Maggio. Sarebbe da pazzi. Ma quantomeno darci una previsione, qualcosa che ci possa far SPERARE in un futuro prossimo. Dare una data, anche se aleatoria, ci rimetterebbe in sesto. L'estate ci potrebbe venire incontro con delle rappresentazioni all'aperto. Non sto qui a fare proposte, non ne sono in grado, posso solo provare a richiamare l'attenzione. Non scordatevi dell'arte, è un pilastro di questo paese. Se un pilastro come questo casca, rischiate di venire giù con noi.

A post shared by Giampiero de Concilio (@giampierodeconcilio280699) on

Giampiero De Concilio è Giovanni – Il personaggio

Giovanni Ruggero è il piccolo di casa e forse l’unico dei tre figli a saper smuovere nel profondo la madre Laura (Elena Sofia Ricci). Il ragazzo dopo tutto riesce a comprenderla meglio di tanti altri, grazie a quel dono speciale che a volte sembra quasi telepatia. Il padre però non lo ha mai compreso e lo ha costretto persino a iscriversi a pallanuoto. Anche se poi Renato (Antonio Gerardi) non è mai andato a vedere nessuna delle sue gare.

Alla morte del padre, il personaggio di Giampiero De Concilio cercherà di voltare pagina e sperimentare se stesso. Avrà modo di conoscere una ragazza e scoprirà per la prima volta che cosa vuol dire avere una relazione romantica. In qualche modo seguirà quindi la stessa strada percorsa dalla madre, a sua volta alla ricerca di una rivoluzione totale della propria vita.

Comments are closed.