E’ morto Tony Allen – Chi era il batterista nigeriano? – Cosa ha detto Jovanotti su Instagram

Drummer Tony Allen, performing at the Glastonbury Festival in England in 2010. Allen died Thursday at age 79.

La notizia di questi ultimi minuti lascia tutti con l’amaro in bocca: è morto Tony Allen, il famoso batterista nigeriano. Aveva 79 anni e con il gruppo Africa 70 aveva registrato più di quaranta album musicali.

Tony Allen è nato il 12 Agosto 1940 a Lagos, in Nigeria, ed è morto il 30 Aprile 2020. Era in attività dal 1964 ed i suoi generi preferiti erano il Jazz ma anche la Dance Elettronica, il Gospel e la musica pop.

Tony Allen – Jovanotti

Sulla sua dipartita ha voluto parlare anche Jovanotti che gli ha dedicato un post su Instagram molto lungo e commovente che potete vedere direttamente qui sotto.

View this post on Instagram

ciao maestro #tonyallen genio del ritmo! ci ha lasciato #tonyallen uno dei musicisti più importanti di sempre. Esiste il ritmo prima e dopo la sua invenzione condivisa con king @felakutiofficial: l’AFROBEAT. Abbiamo suonato insieme, lui è stato fantastico con me, generoso di racconti pazzeschi sugli anni della gloria e su quelli in cui nessuno lo voleva più, poi la rinascita, diventare un mito per generazioni che continuano a scoprire il suo sound e ad attingere a quella fonte sempre freschissima di musica. Era magico. Il groove di Tony è il ponte tra l’africa animista e ancestrale e il funk, nessuno può restare fermo se lui suona la batteria. Un tocco delicatissimo eppure una potenza che sembra un agente atmosferico, un plotone di guerrieri in festa. Un gigante della musica che pesava una manciata di kili, leggero, quasi invisibile fuori dalla sua postazione di re dell’afrobeat, poi si metteva alle bacchette ed era enorme. Ciao Tony e grazie! ti ascolteremo sempre! (grazie @musicalista_produzioni per averci presentato e creato la possibilità di suonare insieme)

A post shared by lorenzojova (@lorenzojova) on