Miglior frutta di Giugno: ecco quale mangiare

Si sa, frutta e verdura non si devono mai essere eliminare dal proprio piano alimentare. Affinché si possa seguire una dieta sana ed equilibrata, sia la frutta che la verdura sono degli alimenti necessari, questo perché apportano molti nutrienti che incidono sul corretto funzionamento del nostro organismo, oltre ad apportare tanti benefici. Il consiglio di tutti gli esperti è quello di consumare almeno 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura, che devono essere, ovviamente, ripartite tra i vari pasti della giornata.

L’importanza della stagionalità

Ormai è molto semplice trovare frutta e verdura disponibili per tutto l’anno, anche quando non sono di stagione, nei supermercati si trovano ugualmente, però, non bisogna dimenticare l’importanza della stagionalità. Cis sono vari motivi per tenere a mente questo fattore, preferire frutta e verdura di stagione significa fare una scelta responsabile, sana ed economica.

Quando gli alimenti sono di stagione, garantiscono proprietà migliori, oltre che maggiori. Quando, invece la frutta e la verdura non sono di stagione, hanno bisogno di “forzature” chimiche per favorire la maturazione e questo va ad incidere, inevitabilmente, anche sul sapore.

Acquistare prodotti a chilometro zero e di stagione aiuta le nostre finanze, perché sicuramente la frutta quando è di stagione costa meno quando la si acquista, e aiuta anche l’economia italiana, con un risvolto etico perché si traduce in un minor inquinamento ambientale.

Qual è la frutta migliore di giugno?

Giugno è il mese in cui le pesche, le ciliegie, le albicocche, le fragole e le nespole regnano sovrane. Tutti questi frutti sono ricchi di vitamine, come ad esempio la vitamina A, B e C, ma apportano anche molti minerali come il ferro, il magnesio, il calcio e il potassio.

Ovviamente, come per ogni cosa, pur essendo degli alimenti dalle proprietà benefiche devono essere consumate senza mai esagerare.

Le pesche iniziano a essere disponibili da giugno. Sono ricche di acqua, apportano poche calorie e aiutano l’organismo a depurarsi, grazie alle proprietà diuretiche e lassative. Anche le ciliegie collaborano allo stimolo della diuresi. Sono ricche di potassio, fibre e magnesio.

Consiglio: se mettete i peduncoli in infusione, otterrete un decotto che aiuta a sgonfiare le gambe e a ridurre la ritenzione idrica.

Giugno è anche il momento ideale per consumare le nespole, molto rinfrescanti, sono un alleato per i primi caldi. Inoltre, essendo ricche di fibre, aiutano a regolarizzare l’intestino. Contengono vitamina A, alcune vitamine del gruppo B e vitamina C, oltre che l’acido formico. Meglio evitare i semi, che, invece, non commestibili per la presenza di acido cianidrico al loro interno.

Da non dimenticare le fragole, le susine e i mirtilli, anch’essi ottimi nel periodo estivo, oltre ad essere molto gustosi, sono anche benefici per il nostro organismo.