Cosa è l’ascendente? Ecco come si calcola

In astrologia quando si parla di segni zodiacali si parla anche di ascendente. Di che cosa si tratta esattamente? A cosa si riferiscono le stelle? Cosa è l’ascendente? Ecco come si calcola.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Che cos’è l’ascendente

Quando siamo interessati ad avere un oroscopo completo che ci fornisca delucidazioni sulla nostra esistenza, non basta conoscere il nostro segno zodiacale ma è importante sapere anche qual è il suo ascendente. Di cosa si tratta esattamente? Cosa è l’ascendente? L’ascendente è il segno che si trovava nell’esatto punto di incontro tra l’orizzonte e l’eclittica al momento della nostra nascita. Questa zona è delimitata da un’area sferica che rappresenta il percorso del Sole durante un anno nella Sfera Celeste. L’ascendente indica quale Segno Zodiacale stava sorgendo al momento esatto della nostra nascita. “Ascesa” è inteso come il sorgere del sole al mattino, da qui il termine ascendente.

L’influenza dell’ascendente

In che modo ci influenza l’ascendente? 12 sono i segni, altrettanti gli ascendenti. Il punto in cui inizia la Prima Casa è l’Ascendente e rappresenta ciò che noi facciamo vedere agli altri quindi non la nostra parte intima ma quella di facciata. Per fare un esempio, una persona del segno del Leone con ascendente Capricorno mostrerà nei confronti degli altri un atteggiamento freddo, tipico del segno del Capricorno e in contrasto con la vera personalità esuberante del Leone.

Il nostro ascendente ci fornisce inoltre indicazioni sull’aspetto fisico, che è infatti la prima cosa che notano gli altri. Conoscere l’ascendente è utile per capire i comportamenti del prossimo. Se segno zodiacale e ascendente sono uguali, in questo caso si rafforzano le caratteristiche del segno.

Come si calcola l’ascendente

Come si calcola l’ascendente? Per calcolare l’ascendente proprio o di un’altra persona, bisogna essere in possesso di alcuni dati fondamentali che sono:

  • la data di nascita;
  • il luogo di nascita;
  • l’orario nascita.

Per conoscere il proprio orario di nascita, se i genitori non lo sanno si può richiedere un estratto di nascita al proprio Comune di residenza. È importante che l’ora sia il più possibile esatta: bastano pochi minuti di differenza per scambiare un ascendente con un altro. Dall’ora di nascita si ricava l’ora siderale, che dipende da fattori come la latitudine e la longitudine del luogo in cui si è nati. Da considerare è anche l’eventuale presenza dell’ora legale alla nascita. Quando si conosce la propria ora siderale di nascita si può cercare l’ascendente su apposite tavole astrologiche. Ciò può sembrare complesso e una volta era così ma oggi, grazie alla tecnologia, esistono molti software, app e siti internet che calcolano l’ascendente al posto nostro in automatico. Bisognerà però sempre fornire i dati di nascita con data, luogo e ora.