Sky diventa operatore di rete fissa: ecco i dettagli

Da semplice rumor, la notizia è stata confermata dalla stessa Sky, che ha deciso in maniera ufficiale di lanciarsi nel mercato della rete fissa, dopo essersi assicurata il monopolio pressochè totale dei canali satellitari.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

I primi dettagli

Sky ha da qualche tempo reso disponibile il sito Sky-Connettiti, una sorta di preludio, una presentazione di quello che sarà un nuovo servizio di rete fissa, che promette di essere ad altissima velocità, come dichiarato proprio dal sito ufficiale, dove è presente un form dove è possibile essere aggiornati inserendo i propri dati, per poter ricevere aggiornamenti.
E’ il primo passo del colosso dell’informazione nel mondo della telefonia, che potrebbe presto significare una scesa in campo anche per quanto riguarda quella mobile.
Del resto non molto tempo fa il ceo di Sky, Maximo Ibarra, aveva confermato l’inizio di una partnership con Open Fiber, azienda di telecomunicazioni creata dall’Enel, che punta anche su quest’accordo per lanciarsi nel mercato non solo italiano, ma internazionale, anche perchè al di fuori delle grandi città, Open Fiber non può ancora contare su una diffusione capillare sul territorio nazionale.
La presentazione ufficiale, stando alle voci di corridoio (non confermate quindi) potrebbe avvenire il prossimo 16 giugno, e molto probabilmente sarà trasmessa esclusivamente tramite diretta streaming.

Nuovo WiFi

Tra le novità più interessanti che Sky dovrebbe portare nella categoria è l’implementazione di un nuovo tipo di connessioni dati senza fili, una sorta di evoluzione del WiFi per la trasmissione di dati ad alta velocità, andando ad utilizzare in esclusiva una rete di connessioni mesh, un sistema decisamente più complesso e potenzialmente efficiente del WiFi standard. Molto probabilmente andrebbe ad integrarsi ai dispositivi Sky (come i decoder) già presenti in buona parte delle case della popolazione: insomma, sarà un aspetto la quale Sky punterà sicuramente molto, visto che oramai sempre più utenti utilizzano vari dispositivi collegati via wifi in maniera massiccia.