Elisa Barucchieri – Chi è la sorella di Elena Sofia Ricci

Elisa Barucchieri è la sorella di Elena Sofia Ricci: a sua volta nel mondo dello spettacolo, anche se in un settore diverso rispetto a quello dell’attrice. Il suo talento infatti riguarda la danza e le coreografie.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Elisa Barucchieri non nasce in Italia come la sorella, ma a Denver, in Colorado. Studia in America e poi si trasferisce in Russia, Brasile e Kenya per amore della danza. Finchè non decide di fermarsi a Giovinazzo, in Puglia.

Elisa Barucchieri – La sorella di Elena Sofia Ricci

Elisa Barucchieri nascea Denver il 13 settembre del ’67. Consegue la laurea in Vermont presso il Middlebury College in Antropologia Culturale e Danza Contemporanea. Poi allarga i suoi interessi alla coreografia e all’improvvisazione. Fonda e dirige la compagnia di danza ResExtensa e nel ’99 vince il corso di perfezionamento coreografico del Balletto di Roma. Studia e collabora con Richard Romagnoli, Cheryl Farone, Penny Capbell e Andrea Olsen. In questa fase ha già deciso di vivere a Giovinazzo, circondata da gatti. Rimane affascinata da San Nicola e rappresentala sua vita grazie al corteo storico dedicato al santo. “Elisa è straordinaria, la vera artista di famiglia insieme con mio marito Stefano, compositore. Loro sono in grado di creare davvero qualcosa, io sono solo un’interprete“, ha detto la sorella a Sorrisi qualche tempo fa.

Elisa Barucchieri e la sorella attrice hanno lo stesso papà ma mamme diverse e non sono cresciute insieme. Il loro primo incontro infatti risale a circa 20 anni fa e da allora hanno creato un’unità senza pari. Merito della passione di entrambe per l’arte, sconfinata poi nella decisione di fare del teatro parte della loro vita.”A 30 anni dopo aver ritrovato mio padre e i fratelli ho cominciato una lunga psicoterapia“, ha detto l’attrice a Il Corriere della Sera, “ho riaperto gli armadi, ho tirato fuori tutto cercando poi di rimettere tutto in ordine; a 40 anni ho incontrato il grande amore e ora a nel decennio dei 50 ho fatto i conti con la perdita dei miei due padri e di mia madre, non c’è più nessuno“.