Giulio Tassoni – Chi è il marito di Eleonora Daniele

Giulio Tassoni è stato per tanti anni il fidanzato di Eleonora Daniele, prima di diventare finalmente suo marito. L’imprenditore e la conduttrice infatti hanno avuto una relazione lunga 16 anni e solo l’anno scorso (2019) hanno deciso di fare il grande passo.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Giulio Tassoni e la sua consorte però avevano già fatto delle ‘prove’ di convivenza, durate quattro anni. Mentre la moglie è sempre più in vista per via del suo lavoro, di lui invece si sa poco e nulla. La sua riservatezza è evidente anche nel fatto che non compare mai fra le condivisioni social della giornalista.

Giulio Tassoni – Età e curiosità

Quando è nato Giulio Tassoni? Impossibile da dire, visto che qualsiasi informazione sul suo conto appare più che blindata. L’imprenditore romano ha creato però un impero nel settore cosmetico fin da giovanissimo. Produce e vende prodotti legati a quest’ambito, mentre dal punto di vista familiare c’è una curiosità molto interessante. Discende infatti da Alessandro Tassoni, lo scrittore modenese vissuto durante il Medioevo e autore di tante opere come Considerazioni sopra le rime del Petrarca. Per fortuna sappiamo qualcosa di più sul suo fatale incontro con la conduttrice.

Tutto è avvenuto nel 2000, quando entrambi si sono ritrovati ad una festa al Piper di Roma. Per la giornalista è stato un colpo di fulmine immediato, mentre Giulio Tassoni ha impiegato un po’ di tempo prima di capire di essere innamorato di lei. Non sono serviti però troppi incontri, ma una serie di cene in cui era presente anche Cupido. Giulio alla fine è stato al fianco della moglie anche nei momenti più drammatici della sua vita, come la scomparsa del fratello Luigi. “Sono stati anni difficili dopo la morte di mio fratello Luigi, tre anni fa“, ha detto lei a Chi, “soffriva di autismo, ma è mancato all’improvviso e non è stato facile superare il dolore. È ancora molto complicato parlarne. Per questo mi sono buttata a capofitto nel lavoro e nello studio, speravo di riuscire a non pensarci, ma lui era sempre lì con me“.