Calciomercato Roma – Schick scaduta la prelazione del Lipsia. Pallotta vuole vendere alla giusta offerta.

Calciomercato Roma – È scaduta l’opzione da parte del Lipsia, per esercitare il riscatto a titolo definitivo di Patrik Schick. Da oggi se il club tedesco vorrà acquistare l’attaccante dovrà sedersi al tavolo con i ds giallorossi ed impiantare una nuova trattativa. Le intenzioni del calciatore sarebbero quelle di restare in Germania, lo ha detto sia pubblicamente che privatamente, ma sorgono dei problemi. Nel frattempo la Roma sta cercando anche di vendere la società, Pallotta ha pubblicamente espresso che non ha urgenza di chiudere un’affare, e che venderà soltanto a chi gli presenterà una buona offerta.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Calciomercato Roma – Schick scaduta la prelazione del Lipsia

Patrik Schick, nato a Praga il 24 gennaio del 1996, è un giocatore del Lipsia, in prestito dalla Roma. I giallorossi lo acquistarono dalla Sampdoria per ben 42 milioni di euro. Nella capitale non ha mai espresso il suo talento, segnando poco, e collezionando prestazioni mediocri. La scorsa estate venne, quindi, ceduto in prestito oneroso al Lipsia, per una cifra di 3,5 milioni di euro, ed un riscatto fissato a 28 milioni di euro più 1 di bonus.

La squadra tedesca non ha esercitato la prelazione del riscatto, e intende parlare con la squadra giallorossa per cercare una nuova intesa e trattenere il giocatore nella propria rosa. I 29 milioni richiesti dalla Roma sono eccessivi per il club bianco rosso, che proverà a strappare l’attaccante ad una cifra che si aggira intorno ai 20 milioni di euro. La società romana, però, non intende vendere il giocatore ad una cifra inferiore ai 25 milioni di euro, e starebbe cercando nuovi offerenti. In Premier ci sarebbero un paio di squadre interessate a Schick, che in stagione ha già segnato 10 gol in 24 presenze e lo aiutano, quindi, ad avere mercato, ma il problema è che la somma richiesta a Trigoria complica i piani di società e giocatore.

Calciomercato Roma – Pallotta vuole vendere alla giusta offerta.

James Pallotta, attuale presidente della Roma, ha dichiarato pubblicamente, inaccettabile l’ultima offerta di Friedkin. Il presidente dei giallorossi è stato chiaro: ” lascio solo in buone mani, le ultime offerte che mi sono arrivate, erano inaccettabili. Se vogliono presentarmene altre io li ascolterò senza problemi“.

Pallotta, nell’intervista rilasciata a Il Romanista, continua dicendo: ” Sto invecchiando, e quindi penso al futuro, ma fin quando servirà farò il bene della Roma. Ho investito nel club 400 milioni di euro, ed altri 70 milioni per il progetto dello stadio, che dovrebbe essere approvato a breve”. Il presidente conclude dicendo che ci sono molte persone interessate all acquisto del club, e che venderà solamente a chi sarà realmente interessato, presentando un’offerta valida.