Ricetta Dorayaki: ingredienti, preparazione e consigli

Il dorayaki è un tipo di dolce giapponese composto da due pancake, formati a partire dalla kasutera, un impasto che è simile al pan di spagna, e che poi è farcito al centro con l’anko, una salsa dolce rossastra che si ricava dai fagioli azuki.

Nonostante la ricetta originale preveda una farcitura a base di fagioli, in Italia si utilizzano molto di più altri tipi di farciture, più classiche, come ad esempio la crema di nocciole, la marmellata, la crema.

Nell’articolo di oggi vi riportiamo la ricetta base, poi la farcitura potete sceglierla voi.

Dorayaki – Ingredienti

Con i seguenti ingredienti vi verranno circa 6 dorayaki, o 12 se decidete di non farcirli, ma dipende dalla grandezza che gli date.

  • Acqua 180 g
  • Farina 00 240 g
  • Zucchero a velo 150 g
  • Uova 2
  • Lievito in polvere per dolci 3 g
  • Miele 20 g

Per ungere la padella:

  • Olio di semi q.b.

Dorayaki – Preparazione

Per preparare i dorayaki per prima cosa versate la farina in una ciotola, poi unite lo zucchero a velo e il lievito per dolci.

A questo punto aggiungete anche le uova, il miele e l’acqua a temperatura ambiente.

Una volta che avrete aggiunto tutti gli ingredienti nella ciotola iniziate a sbattere con una frusta, prima lentamente, poi energicamente 8 fino ad ottenere un composto privo di grumi e dalla consistenza fluida.

Scaldate la padella per crepes (o una padella ampia antiaderente), versate un filo d’olio e spandetelo sulla superficie con un foglio di carta da cucina; quindi versate un mestolo di composto per ciascun dorayaki. Il fuoco deve essere medio: in questo modo non rischierete che i vostri dorayaki si scuriscano troppo. In base a quanto impasto utilizzerete, otterrete dei dorayaki più o meno grandi.

Attendete circa 3 minuti e non appena in superficie spunteranno delle piccole bollicine potrete girarli e proseguire la cottura per 1 minuto anche dall’altro lato. Proseguite in questo modo fino a terminare l’impasto e impilate man mano i vostri dorayaki, che potrete già gustare al naturale o servire a mò di panino farcendo con confetture e creme a piacere.

Dorayaki – Consigli utili

Conservate l’impasto dei dorayaki per 12 ore al massimo in frigorifero. Una volta cotti, consumateli in giornata. In alternativa potete congelarli negli appositi sacchetti, senza farcirli e scaldandoli al momento di gustarli.

Aromatizzate i vostri dorayaki con dei semi di vaniglia, oppure con scorza di arancia o di limone.