Ricetta trippa alla romana: ingredienti, preparazione e consigli

La cucina italiana vanta numerosi piatti tradizionali, che sono poi riconosciuti e apprezzati sia al nord che al sud. La ricetta che vi proponiamo oggi è la trippa alla romana un piatto tipicamente laziale, ma che si contrappone ad altre versioni, come la trippa alla fiorentina, alla napoletana.

Molto spesso si pensa che la trippa possa essere molto calorica, invece è un alimento poco calorico, potrebbe addirittura essere consumato in una dieta.

Trippa alla romana – Ingredienti

  • Trippa 1 kg
  • Guanciale 100 g
  • Pecorino romano 100 g
  • Sedano 40 g
  • Carote 80 g
  • Cipolle bianche 90 g
  • Olio extravergine d’oliva 30 g
  • Polpa di pomodoro 400 g
  • Vino bianco 50 g
  • Menta 3 foglie
  • Aglio 1 spicchio
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Trippa alla romana – Preparazione

Per preparare la trippa alla romana cominciate dalla pulizia della stessa, quindi riponetela in una scolapasta e sciacquatela per bene sotto acqua corrente, dopodiché lasciatela scolare; intanto preparate il trito aromatico sbucciando la carota e tagliandola a cubetti, fate lo stesso con il sedano privandolo dei ciuffetti e ancora con la cipolla privandola della buccia, e se non gradite il sapore intenso eliminate anche il cuore. Tagliate poi la fetta di guanciale e riducete anche questa in cubetti.

In una casseruola versate l’olio extravergine d’oliva insieme al trito aromatico di sedano, carota e cipolla e poi aggiungete anche lo spicchio d’aglio sbucciato lasciate insaporire qualche istante a fiamma viva e aggiungete anche i cubetti di guanciale e infine la trippa.

Versate il vino bianco e lasciate sfumare completamente, aggiustate di sale e di pepe e infine aggiungete la polpa di pomodoro,

mescolate il tutto e lasciate cuocere per 2 ore, non ci sarà bisogno di coprire o aggiungere acqua, poiché la trippa rilascerà i succhi durante la cottura. Trascorsa la prima ora di cottura aggiungete le foglioline di menta e continuate a cuocere. Dopo due ore di cottura recuperate lo spicchio d’aglio.

Infine, dopo aver spento la fiamma, aggiungete il pecorino romano grattugiato, mantecate qualche istante e servite la trippa alla romana ancora ben calda.

Trippa alla romana – Consigli utili

La trippa può essere conservata in frigorifero per 1-2 giorni al massimo coperta con pellicola trasparente; se volete potrete anche congelarla.

La trippa, seppur precotta, diverrà ancora più gustosa e tenera con la cottura a fuoco dolce. Se però non avete molto tempo provate con la cottura in pentola a pressione per ridurre i tempi di cottura