La mortadella è un insaccato? La risposta è sorprendente

La mortadella è un affettato molto apprezzato per il suo gusto inconfondibile e per il piacere che da al palato. Ma la mortadella è un insaccato? La risposta è sconvolgente davvero.

La mortadella

La mortadella è un salume molto amato. Contiene poco colesterolo e importanti sali minerali come il potassio, il fosforo, il calcio, il sodio, il selenio, il ferro, lo zinco, il manganese, il magnesio e il rame. Tutti questi elementi le conferiscono proprietà rimineralizzanti. Ricca di vitamina A, di proteine, di acqua, la mortadella contiene importanti sostanze come il retinolo, la riboflavina, la tiamina, la cobalamina, l’acido ascorbico, l’acido pantotenico, la niacina, la piridossina e l’acido folico.

In cucina la mortadella è ideale come ripieno per panini, per tigelle, per piadine. La mortadella può essere acquistata in cubetti da cuocere per un soffritto o per accompagnare un piatto di pasta o di carne con le verdure. Con la mortadella si può realizzare una pasta da usare come farcitura per ravioli e tortellini. Sulla tavola la mortadella si abbina con vini bianchi e rosati.

Ma come alimento in quale categoria rientra la mortadella? Fa forse parte degli insaccati, il cui consumo è bene limitare all’interno della dieta? La mortadella è un insaccato? La risposta è sconvolgente.

Insaccati e non insaccati

Per rispondere alla domanda se la mortadella è un insaccato, bisogna fare riferimento alla sua lavorazione e capire le differenze tra un insaccato e un non insaccato. L’insaccato è un salume che subisce un processo di trasformazione particolare, utile ad aumentare il suo periodo di conservazione. Seguono poi stagionatura o affumicatura, che lo fanno rientrare nel gruppo delle carni lavorate. I salumi insaccati vengono tipicamente racchiusi in un involucro contenitore che in genere è l’intestino dell’animale o un budello sintetico. L’involucro si vede all’esterno e crea una protezione che poi si elimina.

I salumi non insaccati non hanno invece bisogno di questo involucro. Sono pezzi di carne dalla forma naturale confondibile con quella degli insaccati. La mortadella dunque è un insaccato o un non insaccato?

La mortadella è un insaccato?

Nel processo produttivo che da vita alla mortadella la carne di maiale viene congelata a bassa temperatura quindi macinata e impastata in maniera omogenea con le spezie, gli aromi e il lardo. L’impasto viene quindi…insaccato! La mortadella è un insaccato. Dopo l’impastatura la mortadella viene infatti insaccata e racchiusa in un budello che le da forma.

Il processo produttivo si conclude poi con la cottura della mortadella per un giorno intero alla temperatura di 75°. Il salume verrà quindi confezionato per il commercio alimentare. Il totale del processo produttivo per realizzare la mortadella è di 4 giorni.