Le noci fanno abbassare il colesterolo? Ecco la verità

Le noci sono dei frutti composti da un guscio duro e legnoso esterno all’interno del quale è presente il seme commestibile. La noce rientra nel gruppo della frutta secca a guscio. Tutte le noci sono indeiscenti, ciò sta a significare che il guscio non si apre spontaneamente una volta arrivato a maturità, deve essere aperto.

Utilizzo culinario e denominazioni

Le noci possono essere utilizzate per vari scopi, sicuramente il primo utilizzo è quello culinario, ma possono essere anche utilizzate per l’estrazione di un olio utilizzato poi in ambito cosmetico e non solo.

Le noci, appunto, sono maggiormente utilizzate a scopo alimentare, esse sono molto versatili, possono essere consumate in diversi modi. L’utilizzo più comune prevede il loro consumo crudo, come spuntino, colazione, possono essere utilizzate come aggiunta ayogurt, insalate, per la preparazione di dolci, ma anche per dei primi piatti, per la preparazione di creme, insomma è possibile utilizzarle in tantissimi modi.

Esistono diverse varietà di noce, distinte per specie botanica. Possono essere distinte le une dalle altre grazie alle diverse denominazioni che sono loro attribuite. Vediamone qualcuna.

-Noce comune: seme contenuto in una drupa
-Noce pecan: è un seme contenuto all’interno di una drupa
-Noce del Brasile: è un seme contenuto in una capsula
-Noce di cocco: è una drupa fibrosa
-Noce di areca o Noce di betel: è una drupa vera e propria
-Noce moscata: un seme contenuto all’interno di una drupa
-Noce di cola: è un seme
-Noce macadamia o Noce del Queensland: è un seme
-Noce d’acagiù o anacardio: è un achenio
-Noce vomica: è una bacca

Benefici delle noci

Le noci, come gran parte della frutta secca, apporta moltissimi benefici al nostro organismo, sono frutti ricchi di proteine, fibre, grassi definiti buoni, vitamine, sali minerali, antiossidanti, insomma i principi attivi che contengono sono particolarmente abbondanti.

Ci teniamo a ricordare che, nonostante siano dei frutti dai numerosi benefici, il loro consumo non deve essere eccessivo, perché potrebbero avere degli effetti collaterali, tra cui potrebbero farci ingrassare dato che 100 grammi possono apportare anche 650 Kcal.

Dunque, meglio non esagerare nelle porzioni e nella frequenza, specialmente per soggetti già in sovrappeso, obesi, o affetti da particolari patologie.

Vediamo alcuni dei benefici apportati con una porzione di 30 grammi di noci:

  • Sono ricche di sali minerali
  • Sono una fonte di vitamina E
  • Contengono omega 3
  • Contengono melatonina
  • Sono ricche di antiossidanti
  • Sono benefiche per il sistema immunitario
  • Aiutano ad abbassare il colesterolo
  • Sono benefiche per il cervello
  • Riducono il rischio di mortalità per ictus
  • Sono indicate per gli sportivi
  • Sono preziose per la salute del cuore
  • Riducono il rischio di diabete
  • Prevengono le malattie cardiovascolari
  • Prevengono l’ipertensione

Le noci aiutano ad abbassare il colesterolo?

La risposta è si, sono molto utili nella riduzione del colesterolo cattivo, indicato anche come colesterolo LDL. Le noci rientrano tra gli alimenti utili per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo, ovviamente solo se sono inserite in una dieta sana ed equilibrata.

Allergia alle noci

L’allergia che è scaturita dal consumo delle noci non è rara, anzi sembrerebbe essere molto comune, bisogna fare molta attenzione in quanto può causare dei seri problemi alla salute. Per le persone allergiche mangiare, o entrare semplicemente a contatto con le noci, può causare shock anafilattici, fatali per l’uomo.