Ricetta funghi fritti: ingredienti, preparazione e consigli

I funghi fritti si possono servire sia come antipasto che come contorno, anche se non è una ricetta che si preparare molto spesso, solitamente i funghi si preparano diversamente. Però questa ricetta è veramente molto gustosa, semplice da preparare, molto sfiziosi, croccanti fuori e morbidi dentro.

Funghi fritti – Ingredienti

Ingredienti per 4 persone.

  • Funghi orecchioni o ostrica (Pleurotus) 220 g
  • Funghi porcini 220 g
  • Funghi champignon 250 g

Per la pastella:

  • Pangrattato 150 g
  • Farina 00 150 g
  • Acqua 190 g
  • Sale fino q.b.

Per friggere:

  • Olio di semi di arachide 1 l

Funghi fritti – Preparazione

Per preparare i funghi fritti, per prima cosa dedicatevi alla pulizia dei funghi. I funghi andrebbero puliti con un panno umido per evitare che sciacquandoli assorbano troppa acqua. Quindi pulite la superficie dei funghi pleurotus con un panno umido per eliminare il terriccio, poi con un coltellino eliminate la base del cespo e tagliate i gambi dei singoli funghi per separarli l’uno dall’altro.

Per quanto riguarda i funghi champignon, passate un panno umido sulla superficie per rimuovere la terra, poi eliminate la parte inferiore del gambo e per ultimo divideteli a metà nel senso della lunghezza.

Infine prendete i funghi porcini e con un coltellino dalla lama liscia raschiate con delicatezza il gambo per rimuovere la parte terrosa, poi eliminate i residui di terra con un panno di cotone oppure un pennello e tagliateli a metà per il verso della lunghezza.

A questo punto potete passare alla preparazione della pastella: in una ciotola, unite la farina e l’acqua e mescolate con una frusta fino ad ottenere una consistenza liscia e omogenea, poi aggiungete il sale. Versate il pangrattato in un’altra ciotola e mettete a scaldare l’olio di arachidi in una pentola.

Immergete nella pastella un fungo pleurotus per volta usando delle pinze da cucina, avendo cura di ricoprirne interamente la superficie, poi lasciate scolare la pastella in eccesso e trasferite il fungo nella ciotola col pangrattato, girandolo da entrambe le parti per ricoprirlo completamente.

Quando l’olio avrà raggiunto una temperatura di circa 170°, friggete il fungo per circa 3 minuti girandolo di tanto in tanto con una schiumarola affinché assuma un bel colore dorato e uniforme, dopodiché scolatelo con una schiumarola e trasferitelo su un vassoio ricoperto di carta assorbente per assorbire l’olio in eccesso. Ripetete la stessa procedura anche per gli altri funghi: immergete gli champignon e i porcini nella pastella, poi ricopriteli con il pangrattato e infine friggeteli nell’olio bollente; ricordatevi di aggiungere pochi pezzi per volta per evitare che la temperatura dell’olio si abbassi.

Una volta che avrete posizionato tutti i funghi sulla carta assorbente, potete salare a piacere e servire i vostri funghi fritti ben caldi.

Funghi fritti – Consigli utili

Consigliamo di consumare subito i funghi fritti per evitare che perdano la loro fragranza.