Calciomercato Juventus – Tutti i nomi di Sarri: la Juve valuta le strategie di mercato

Calciomercato Juventus – Si parte per la seconda stagione di Sarri: dopo la conferma del tecnico annunciata da Paratici in diretta televisiva prima della gara contro la Lazio, la dirigenza bianconera inizia a pianificare le mosse di mercato per costruire la squadra ideale per il tecnico toscano. Non sarà facile, ovviamente, rinforzare la rosa della Juventus che è già una delle più importanti d’Europa.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Calciomercato Juventus – Tutti i nomi di Sarri

Si parte con due giocatori ex Chelsea che sono stati agli ordini di Sarri in blues e non solo. Il primo nome è quello di Jorginho: il centrocampista centrale esaltato dal tecnico al Napoli sarebbe il perno ideale per velocizzare il gioco corto che prepara le azioni offensive della squadra bianconera. Il secondo invece è quello di Emerson Palmieri, terzino della nazionale italiana, obiettivo anche dell’Inter, che andrebbe a completare una zona del campo già molto competitiva, ma flagellata da infortuni e squalifiche. C’è poi da prendere l’attaccante centrale che andrà a sostituire Higuain. Anche in questo caso gli obiettivi, per il momento, sono quelli dichiarati: Arek Milik dal Napoli, vecchia conoscenza di Sarri anche in questo caso, e Duvàn Zapata dall’Atalanta. Per il quale poco fa si è espresso il dg dei nerazzurri Umberto Marino.

Calciomercato Juventus – La Juve valuta le strategie di mercato

Proprio su Zapata c’è da valutare se valga la pena imbarcarsi in una trattativa estremamente costosa oppure no. Queste le parole di Marino a riguardo: “Se vale 50 milioni? Molto di più, alziamo la posta. Godiamoci il finale di stagione, ora è prematuro parlarne. Godiamoci anche la Champions. Se andrà via da Bergamo? Sta molto bene a Bergamo e fa piacere che molti club di valore internazionale siano interessati a lui”.
Confermata quindi la valutazione a partire da 60 milioni di Euro cui si era accennato nei giorni scorsi. Ci sono quindi una serie di valutazione strategiche da fare. Perché se per Jorginho si può tentare la formula “leasing” col Chelsea, non si potrà fare altrettanto per un secondo giocatore dei Blues. Discorso complesso sull’attaccante centrale: serve trovare delle contropartite per abbassare i prezzi dei cartellini dei giocatori che interessano, tenendo conto che i club di fronte non possono offrire ai giocatori coinvolti gli stessi stipendi che guadagnano alla Juventus. Sarà una seconda metà d’estate molto calda per Paratici.