Calciomercato Lazio – Si tratta con un ex Manchester City, accordo fattibile a breve

Ha fatto decisamente “rumore” l’ultima indiscrezione diffusa da AS, testata sportiva spagnola che vedrebbe una trattativa aperta tra la dirigenza biancoceleste e David Silva, talentuoso esterno spagnolo classe 1986, punto fermo del Manchester City negli ultimi 10 anni con il quale ha vinto 4 Premier League e numerose coppe di lega inglesi, conquistando l’invidiabile bottino di 434 partite, 77 gol e 140 assist con il club inglese.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Concorrenza folta ma affare possibile

Nonostante i 34 anni compiuti infatti, il duttile esterno cresciuto calcisticamente nel Valencia, dove fu acquistato proprio dai Citizens nel 2010, fa gola a molti, anche a causa del suo status da svincolato: la Lazio avrebbe un gran bisogno di un colpo di livello in vista dei numerosi impegni nella prossima stagione, e nonostante la folta concorrenza che possono offrire al giocatore stipendi anche molto elevati (Shabab Al-Ahli Dubai  e l’Al-Nasr Duba, nonchè diverse squadre dal Giappone e dagli States), la Lazio è una meta gradita per l’ex City, che potrebbe decidere di provare un esperienza in un campionato nuovo per lui.

Nodo ingaggio

Nessun cartellino da pagare, a parte l’ingaggio: sempre secondo AS Igli Tare avrebbe contattato il calciatore lo scorso lunedì, e starebbe tentando di convincere il calciatore della bontà del progetto biancoceleste, visto l’ottimo campionato disputato nella stagione corrente.
Lotito vorrebbe replicare l’affare Miroslav Klose, arrivato nella capitale nel 2011 dove ha chiuso la propria carriera calcistica, non prima di aver scritto pagine importanti della storia biancoceleste, anche lui arrivato in “età avanzata” ma che ha dato un grande apporto ai tempi: un eventuale acquisto di David Silva nelle intenzioni della dirigenza laziale potrebbe avere gli stessi esiti: garantirebbe un aumento di carisma e visibilità nello spogliatoio oltre a permettere a Simone Inzaghi diversi approcci tattici, oltre che soddisfare una piazza da sempre molto esigente, desiderosa di vedere calciatori famosi indossare la casacca del club capitolino.