Calciomercato – Affari e trattative 2 agosto – Milan priorità al terzino; la Roma alza il muro per Zaniolo; Zenga addio

Il campionato si conclude stasera e lascia spazio al calciomercato più vivo che mai, con affari fatti e trattative in evoluzione. Le notizie del 2 agosto.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Milan: la priorità è un terzino

Il Milan sta dando priorità all’acquisto di un terzino, un calciatore alla Theo Hernandez. Sono due i profili seguiti. Il primo, in pole in questa corsa, è Denzel Dumfries (24) del PSV, che costa 18 milioni e ha Mino Raiola come procuratore. L’altro è Emerson Royal (21), brasiliano del Barcellona che ha giocato l’ultima stagione in prestito al Betis e che ha un prezzo un po’ più elevato, oltre i 20 milioni.

La Roma alza il muro per Zaniolo

La Roma chiede almeno 60 milioni cash per sedersi a trattare la cessione di Nicolò Zaniolo e non intende accettare le contropartite tecniche che la Juve sarebbe disposta a mettere sul tavolo: Federico Bernardeschi, Daniele Rugani, Cristian Romero. Pronto il rinnovo. I motivi per cui la Roma potrebbe cominciare a pensare di cedere uno dei suoi calciatori più talentuosi sono pari a zero, specie in questo momento in cui alle porte c’è il cambio di proprietà. Per questo in casa capitolina si starebbe cominciando a ragionare su un rinnovo di contratto per portare Zaniolo ad un ingaggio top, da 3 milioni a stagione, anche al fine di allontanare eventuali sirene del mercato.

La lista di Conte

Conte è deciso a dar battaglia per il titolo il prossimo anno e la sua lista dei desideri è nota alla società, che cercherà di accontentare il tecnico. L’obiettivo principale per l’attacco resta Edin Dzeko. A centrocampo c’è Sandro Tonali, che ha già accettato la destinazione e per il quale si punta a chiudere a 30 milioni di euro, ma non solo: N’Golo Kanté non è più incedibile per il Chelsea, Tanguy Ndombelé è l’ultimo profilo sul quale i nerazzurri si sono attivati, Arturo Vidal non va dimenticato per i buoni rapporti con Conte. Dietro, invece, i nomi sono tre: Marash Kumbulla, Jan Vertonghen ed Emerson Palmieri.

Zenga: addio al Cagliari

Si chiude nel peggior modo possibile la stagione del Cagliari. Contro il Milan è stata una sconfitta annunciata, una partita senza storia. Squadra senza motivazioni, allenatore pure. Zenga era già stato congedato da qualche ora dal presidente Tommaso Giulini: l’annuncio al tecnico nel pomeriggio, quello ai media pochi minuti prima dell’inizio della partita. Il prossimo tecnico dovrebbe essere Eusebio Di Francesco.