Come Sorelle, sesta puntata – Anticipazioni 12 agosto

come sorelle sesta puntata

Come Sorelle ritorna con la sesta puntata nella prima serata di Canale 5 del 12 agosto 2020. Continueremo ad assistere al viaggio della serie tv turca, dopo diversi appuntamenti di successo. Anche in Italia lo show è riuscito a catturare l’attenzione del pubblico nonostante la scelta dell’emittente di trasmetterlo nella stagione estiva.

Le anticipazioni di Come Sorelle intanto ci svelano che Cahide riuscirà finalmente ad incontrare le figlie. La situazione tuttavia non è facile, soprattutto perchè emergerà una verità scottante su Cemal. Che ne sarà inoltre di Azra?

Dove siamo rimasti

Azra ha deciso di consegnarsi a Okan, nonostante il tentativo di Mahir di farla ragionare. Anche Ipek e Deren cercheranno di ritornare alla tenuta con la finta sorella, ma la ragazza deciderà di seguire il suo destino. Nel frattempo, Cemal continua a fingere che Cilem sia sua figlia e inizierà a fare delle pressioni su Cahide. Le racconterà un segreto che potrebbe cambiare per sempre la vita di entrambi.

Come Sorelle, sesta puntata – Anticipazioni e trama

Per Cahide non sarà così semplice riuscire a farsi accettare dalle figlie. Nella mente delle ragazze infatti ci sono solo gli articoli di giornale: ai loro occhi, Cahide ha ucciso loro padre. La donna tra l’altro non può rivelare loro la verità su quanto accaduto in passato, ovvero che è stato Cemal a uccidere suo marito. Il cognato infatti continua a minacciarla e Cahide riuscirà a creare un piano per sbarazzarsi di lui all’istante. Per farlo dovrà chiedere aiuto a una vecchia amica, ma si ritroverà di fronte ad un dettaglio che non ha mai considerato.

Le anticipazioni di Come Sorelle ci svelano inoltre che Cilem sarà l’unica a non riuscire ad accettare il ritorno della madre. Sarà irremovibile e decisa: finchè la donna avrà vita, lei di certo non la perdonerà. Una situazione che complicherà ancora di più la decisione di Ipek e Deren di agire in modo diverso, nonostante le difficoltà nel rapportarsi con la madre.