Calciomercato Lazio – Capitolo attacco: David Silva è vicinissimo, offerta importante per Muriqi

I prossimi giorni saranno molto importanti per la Lazio: oramai certa della qualificazione alla prossima Champions League, dopo l’eliminazione della Roma per mano del Siviglia, la società biancoceleste è più che mai desiderosa di puntellare la rosa attuale con elementi di livello, potendo contare anche sugli introiti che arriveranno dalla massima competizione europea.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

David Silva è molto vicino

Procede in maniera spedita la trattativa che vede la Lazio molto vicina ad aggiudicarsi l’ex Mancester City David Silva, trattativa che da semplice dialogo è divenuta molto di più e si appresta ad avviarsi verso la fase finale: Igli Tare ha infatti incontrato il fratello-agente dello spagnolo a Roma, sulla base oramai nota di un accordo triennale a 4 milioni euro annui più bonus, proposta che è stata gradita dalla controparte tanto che le parti sono in costante contatto per definire i dettagli dell’accordo. Anche il padre del calciatore ha rivelato che l’idea di sbarcare a Roma è molto gradita, ed è anche superiore alla volontà da parte del figlio di ritornare a giocare in Inghilterra, nonchè all’ipotesi di un ritorno a Valencia, società dove è cresciuto calcisticamente.

Offerta per Vedat Muriqi

Parallelamente, il giornalista di Sky ed esperto di mercato Gianluca Di Marzio rivela che anche la trattativa per portare a Roma, sponda laziale, Vedat Muriqi va avanti con convinzine da parte di Lotito: la Lazio infatti avrebbe offerto 18 milioni di euro per aggiudicarsi l’attaccante kosovaro del Fenerbahce, dopo che nel corso dell’ultima stagione ha messo a segno 17 reti condite da 8 assist, per caratteristiche ritenuto la “spalla” perfetta del capocannoniere Immobile fin dai primi approcci con il calciatore che può già contare una buona esperienza anche in campo internazionale a 26 anni (con la nazionale del Kosovo ha messo a segno 8 reti in 23 apparizioni). Nel fine settimana la trattativa può entrare nella fase “calda”.