Calciomercato Benevento, si valutano due profili

Stagione da record archiviata per il Benevento che ha letteralmente dominato il campionato cadetto, è già tempo di pensare al mercato in vista della prossima stagione: i sanniti infatti non sono intenzionati a disputare un’altra stagione da outsider, come quella di esordio in massima serie pochi anni fa, ma vogliono un posizionamento tranquillo, ed in tal senso il mercato andrà in questa direzione.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Parametro 0 “di lusso”

Molto importante per una neopromossa puntare, seppur parzialmente sui calciatori svincolati così da risparmiare sostanziose somme di cartellino. Per l’attacco si è puntato inizialmente su Loic Remy, attaccante francese ex Chelsea e Lille con il quale si è trovato in breve tempo un accordo totale, ma il trasferimento è saltato per la mancata idoneità sportiva. Il Benevento ha intenzione di riprovarci, magari investendo su un profilo analogo nel nostro paese: il nome di Giacomo Bonaventura, recentemente svincolatosi dal Milan dopo gli ultimi anni non fortunati a causa di diversi problemi fisici che hanno impedito di ritrovare continuità, è sempre molto gradito dalla dirigenza sannita, così come piace all’allenatore Filippo Inzaghi che lo conosce bene avendolo allenato per una stagione durante l’esperienza in rossonero di quest’ultimo, che potrebbe utilizzare l’ex Atalanta in vari ruoli vista la comprovata duttilità del giocatore.

Capitolo attacco

Per l’attacco si valuta anche il profilo di un altro ex milanista, ossia Gianluca Lapadula, che ha disputato l’ultima stagione con la maglia del Lecce, retrocesso in Serie B all’ultima giornata nella sfida persa contro il Parma, vista la contemporanea vittoria del Genoa.
Nonostante l’annata sfortunata, il Benevento ritiene l’ex Pescara un profilo molto interessante che potrebbe rilanciarsi in maglia giallorossa, ed avere la possibilità di restare in massima serie. La candidatura di Lapadula diventerebbe concreta qualora le difficoltà per arrivare a Gervinho si rivelassero insormontabili, vista la resistenza del Parma manifestata a proposito di una cessione.