Calciomercato Lazio – Oggi è il giorno di David Silva, scelto il nuovo attaccante

Sarà presumibilmente una settimana colma di impegni per la Lazio, che in questi ultimi giorni ha decisamente accellerato le trattative che fino a poche settimane fa sembravano appena agli inizi, e nel contempo ne ha sviluppate altre parallelamente.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Si stringe per David Silva

E’ David Silva il nome che maggiormente scatena la fantasia e l’entusiasmo dei tifosi: il poliedrico e talentuoso esterno spagnolo cresciuto calcisticamente nel Valencia, dopo 10 anni di successi con la maglia del Manchester City, che ha deciso di lasciarlo libero a parametro 0 al termine della stagione ha formalmente sposato il progetto Lazio, preferito anche a fronte di altre offerte decismente più “esotiche” (la MLS e il campionato qatariota).
L’accordo stato raggiunto già da qualche giorno, e la tanto attesa firma del 34enne, al quale è stato offerto un contratto dalla durata triennale da 4 milioni euro più eventuali bonus.

Capitolo attaccanti

I biancocelesti sembrano avere le idee ben chiare anche per quanto riguarda il comparto attaccanti: c’è l’eventualità tutt’altro che remota di salutare Felipe Caicedo, che potrebbe lasciare l’Italia, avendo suscitato l’interesse di alcune squadre del Qatar, in maniera comprensibilmente andrebbero ad offrirgli un contratto molto remunerativo.
Al suo posto è stato valutato in maniera positiva l’attaccante kosovaro Vedat Muriqi, tanto che la Lazio avrebbe già offerto una più che discreta somma, che però non sembra sufficiente a convincere il Fenerbahce che lo valuta 25 milioni di euro anche se ci sono i margini per limare la differenza.
A prescindere dall’eventuale sostituto dell’equadoregno, è stato definitivamente scelto il partner d’attacco per Ciro Immobile, ossia quel Borja Mayoral che è di proprietà del Real Madrid, dove è di recente ritornato dopo il prestito biennale positivo al Levante, sempre in Liga: il centravanti iberico per giovane età, buone qualità individuali percepite viene reputato infatti il preferito in assoluto anche rispetto ai nomi alternativi.