Ricetta pollo con mandarini cinesi: ingredienti e preparazione

Alcuni piatti come l’anatra all’arancia o il pollo al limone oramai sono diventati famosissimi e molto diffusi anche presso le tavole degli italiani. Eppure è possibile trovare anche altre varianti di questi piatti tipici, come ad esempio il pollo con mandarini cinesi, una ricetta che si dimostra gustosa e originale. I mandarini cinesi, noti anche col nome di kumquat o fortunelli, sono dei veri e propri agrumi in miniatura, provenienti dall’Oriente e dalle dimensioni simili ad una grossa oliva. Come spiegato anche nella pagina dedicata ai kumquat dei Fratelli Orsero, possono essere mangiati in diversi modi: largo alla fantasia quando si decide di usarli in cucina. Questi frutti fanno bene pure alla salute: i mandarini cinesi, infatti, sono una preziosissima miniera di potassio e di vitamine, quindi giovano alla pressione arteriosa, alla salute dei muscoli e al benessere del sistema immunitario. Vediamo gli ingredienti e la ricetta di questa variante del pollo agli agrumi.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Ingredienti

  • Pollo (5 o 6 fette)
  • Mandarini cinesi (10 circa)
  • Farina (q.b.)
  • Sale
  • Prezzemolo
  • Olio extravergine d’oliva

Preparazione

Il pollo con mandarini cinesi non è un piatto affatto complesso, anzi, è piuttosto semplice da preparare e adatto anche per i novizi della cucina. Richiede comunque di seguire passo dopo passo la ricetta, iniziando dalla preparazione del pollo, che va tagliato a straccetti di forma irregolare. A quel punto è possibile prendere una comune grattugia e iniziare a grattare i mandarini cinesi, facendo attenzione a togliere i semi durante questo processo. La buccia è importante, in quanto contiene gli oli essenziali del kumquat, ma c’è anche chi prepara questo piatto sbucciando i mandarini cinesi. Il prossimo step è il seguente: bisogna versare l’olio d’oliva insieme al sale, sopra il pollo e i mandarini cinesi, e mescolare il tutto. Ora serve attendere circa 60 minuti, così da dare al composto la possibilità di amalgamarsi nel modo corretto. Dopo un’ora, il pollo si sarà insaporito e avrà assorbito sia il sale, sia l’olio, sia l’essenza dei kumquat, e dunque potrà essere finalmente infarinato a dovere.

La cottura avviene prendendo una padella grande e sistemando gli straccetti di pollo in maniera omogenea, ricordandosi di girarli di tanto in tanto, per garantire loro una cottura uniforme da entrambi i lati. Durante la cottura si devono prendere altri mandarini cinesi, tagliarli a rondelle e sistemarli nella padella insieme al resto degli ingredienti, in modo tale da farli rosolare come si deve. Si chiude aggiungendo del prezzemolo tritato e un po’ di acqua, necessaria per idratare il pollo ed evitare che possa seccarsi, regolando di sale durante la cottura. Il pollo sarà pronto quando l’acqua si ritira del tutto: a quel punto basta spegnere i fornelli e servirlo.