Calciomercato Lazio – Praticamente fatta per Muriqi, si segue anche un giovanissimo talento

In attesa dell’arrivo di David Silva, acquisto pressochè confermato da più parti, anche secondo fonti spagnole, la Lazio intende da subito mettere a posto i primi tasselli e rinforzare la rosa nei reparti che più necessitano di nuovi calciatori, come l’attacco: la scorsa stagione seppur ottima, ha ricordato che il solo Immobile, seppur autore di una stagione straordinaria in termini di goal, non può fisicamente reggere da solo il peso dell’attacco biancoceleste su più competizioni.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Muriqi è il “prescelto”

Ecco perchè i capitolini hanno da subito vagliato diverse piste per un nuovo attaccante da affiancare al capocannoniere e vincitore della Scarpa d’Oro, a prescindere dal futuro di Felipe Caicedo, attratto dalle sirene qatariote: in caso di cessione dell’attaccante sudamericano infatti la Lazio ha già in mente uno o più sostituti ma il nome che arriverebbe a prescindere è oramai stato deciso: trattasi di Vedat Muriqi, attaccante del Fenerbahche che ha convinto da subito Igli Tare, centravanti di nazionalità kosovara che appare sempre più vicino all’approdo nella capitale sponda biancoceleste, visto che i contatti tra le parti si sono intensificiati molto nelle ultime ore. Per lui è pronto un contratto di durata quinquennale con stipendio di 2 milioni di euro netti a stagione più eventuali bonus, con il giocatore che costerà alla Lazio l’equivalente di 16 milioni di euro.

Piace molto un giovane talento

Sul taccuino di Igli Tare è finito recentemente anche un altro calciatore, stavolta un profilo molto più giovane di Muriqi ma non per questo meno interessante, ossia Alpaslan Tahsin, trequartista ed esterno offensivo di 16 anni nato in Grecia da famiglia turca che viene osservato da mezza Europa. Nelle selezione giovanili greche ha dato grande prova di se con una media di quasi una rete a partita, e secondo le ultime indiscrezioni anche la Lazio si sarebbe inserita tra le pretendenti per assicurarsene le prestazioni, al pari di Napoli, Bologna e Fiorentina.