Calciomercato Lazio – I dettagli del rinnovo a Simone Inzaghi. Non si molla Kumbulla

Il mercato della Lazio non si ferma solo all’acquisto e all’eventuale vendita dei calciatori ma riguarda ovviamente anche la guida tecnica, che nel caso dei biancocelesti è stata la felice intuizione anni addietro di Claudio Lotito, con anche un pizzico di fortuna: Simone Inzaghi è passato da pochi anni da sostituto in extremis di Marcelo Bielsa a diventare poche settimane fa il recordman sulla panchina della Lazio, superando anche Dino Zoff.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Rinnovo per mister Inzaghi

La distanza tempistica dall’esonero di Maurizio Sarri dalla panchina della Juventus e l’annuncio di Andrea Pirlo come sostituto è stata molto breve, ma i tifosi della Lazio hanno avuto il dubbio che la Juventus potesse mettere gli occhi concretamente proprio su Simone Inzaghi, che resterà saldamente in panchina biancoceleste.
Il contratto del tecnico è in scadenza nel 2021, l’idea di Lotito è di proporre all’ex attaccante un nuovo accordo fino al 2023 con eventuale accordo per un’altra stagione e aumentare lo stipendio dagli attuali 2 milioni netti più bonus a 3 milioni più bonus.
Appare difficile, come rilevato da Radiosei, che si metta nero su bianco prima dell’inizio del ritiro di Auronzo, il prossimo 23 anche perchè i rapporti tra le parti sono molto buoni e non c’è assolutamente fretta.

Situazione Kumbulla

E’ sempre attuale il nome di Marash Kumbulla, difensore centrale dell’Hellas Verona ambito da molte squadre italiane: a inizio 2020 sembrava molto vicino al Napoli, che ha già acquistato Rrahmani sempre dal Verona, poi si è fatta avanti l’Inter e la Lazio che ad un certo punto sembrava ad un passo dall’accordo. L’intenzione della dirigenza capitolina non è quella di alzare l’offerta (la prima è stata di 20 milioni di euro più Andrè Anderson), quanto piuttosto quella di inserire un’altra contropartita che potrebbe essere gradita alla dirigenza scaligera, come Lombardi.
Sicuramente la Lazio non parteciperà ad aste, avendo delle alternative pronte.