Piccini all’Atalanta è fatta. L’esterno italiano, classe 1992, è pronto a diventare un nuovo giocatore della Dea. E’ lui quindi il prescelto per sostituire Castagne andato al Leicester. Il calciatore italiano, dopo essere cresciuto nelle giovanili della Fiorentina, ha vissuto tutto la sua carriera all’estero tra Real Betis, Sporting Lisbona e Valencia.

Per lui ora la possibilità di ripartire dall’Italia: arriva a Bergamo in prestito con diritto di riscatto. Un affare importante perché dà a Gasperini la possibilità di avvalersi di una valida alternativa ad Hateboer sulla fascia destra e che eventualmente può ricoprire anche il ruolo di difensore centrale di destra nel 4-3-2-1 dell’Atalanta.

Piccini all’Atalanta: fatta per l’esterno del Valencia. Ora si pensa al centrocampo

Non solo Cristiano Piccini perché il calciomercato in entrata dell’Atalanta sembra non essere finito qui. Dopo Miranchuk e il ritorno a Zingonia di Ilicic il club orobico pensa ad un nuovo acquisto per il centrocampo. Per rafforzare la mediana si guarda in Italia, ma non solo: un nome importante potrebbe essere quello di Dier del Tottenham, ma l’ipotesi al momento è molto difficile. In Italia, invece, piace Schone del Genoa: Gasperini è convinto di poterlo rilanciare dandogli l’opportunità di mettersi in mostra nel suo centrocampo.

Comments are closed.