PAGELLE VERONA ROMA – Top e Flop della partita

Verona e Roma si sono sfidate nella seconda partita di campionato 2020/21 in ordine di tempo, rappresentando quindi l’esordio assoluto in questa stagione per queste due compagini. Partita terminata a reti bianche nonostante le numerose occasioni non sfruttate.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

I Top del Verona

Di Carmine: Il centravanti dell’Hellas è solito interpretare il ruolo dell’attaccante in modo particolare, e stasera mette in mostra una prestazione di buoni livelli agonistici, sacrificandosi anche in difesa, pur non arrivando lucidissimo davanti alla porta difesa da Mirante.

Tameze: L’esordio del centrocampista francese è costellato da una buona intensità agonistica oltre che dall’ottimo impeto agonistico che seppur in maniera non sempre lucidissima, ha messo seriamente in difficoltà il giropalla della Roma.

I Flop del Verona

Tupta: Non positivo l’esordio del centrocampista slovacco: perde un paio di palloni di troppo e viene anticipato nelle giocate quasi sempre dai capitolini. Esce per far posto a Zaccagni a inizio ripresa.

Cetin: Non eccezionale la prima partita del calciatore turco prestato proprio dalla Roma con la nuova maglia, rischia di farsi anticipare in più riprese.

I Top della Roma

Pedro: Fa particamente la prima punta, anzi il falso nueve, il prodotto del settore giovanile del Barça nella sua prima partita, e da subito mostra di che pasta è fatto, alternando ottime giocate di appoggio che di finalizzazione.

Spinazzola: E’ una vera spina nel fianco sulla fascia sinistra per il Verona, e continua a spingere, seppur con meno insistenza nel secondo tempo, dove colpisce anche un legno clamoroso.

I flop della Roma

Mkhitaryan: L’armeno si alterna nel ruolo di centravanti con Pedro, ma nonostante buoni movimenti sbaglia diverse occasioni davanti a Silvestri, risultando per lo più impalpabile.

Karsdorp: Ha gamba ma non sembra ancora rodato nei meccanismi di Fonseca: l’ex Feyenoord appare in discrete condizioni fisiche ma in più di un’occasione si fa trovare fuori posizione.