Juventus, Douglas Costa non è affatto incedibile: probabile futuro in Premier League

Non sembra esserci il nome di Douglas Costa nei piani tattici del neo allenatore bianconero Andrea Pirlo, sia dai primi allenamenti che dalla partita di esordio contro la Sampdoria, e anche il modo di giocare che l’ex centrocampista intende inculcare ai suoi può tranquillamente fare a meno dell’esterno offensivo carioca, da sempre tormentato da problemi fisici che ne hanno precluso una certa continuità di prestazioni, anche con la maglia bianconera.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

In due sul brasiliano

I rapporti tra calciatore e società restano ottimi, così come quelli con il potente agente Mendes, che cura anche i suoi interessi: Paratici avrebbe reso noto al manager portoghese che il brasiliano non rientra tra le prime scelte dell’ex regista, spalancando le porte ad un possibile futuro oltremanica, in Premier League dove ci sono due club che appaiono interessati alle sue prestazioni: il Manchester United lo tiene in considerazione, essendo alla ricerca di un calciatore dalle caratteristiche simili (sulla lista dei Red Devils c’è anche Perisic, rientrato da poco all’Inter dopo il prestito al Bayern Monaco che non lo ha riscattato); ancora più viva è la pista che lo potrebbe portare a vestire la casacca del Wolverhampton, club dove Mendes ha facilitato l’approdo di molti suoi assistiti, come l’ultimo in ordine di tempo, Nelson Semedo che è arrivato dal Barcellona.
Le intenzioni della Juventus è di guadagnare una somma non distante dai 40 milioni di euro per Douglas Costa.