Calciomercato Inter, Darmian, Smalling e il sogno Kantè: la situazione

Calciomercato Inter – E’ un Inter che lavora attivamente per regalare ad Antonio Conte la miglior squadra possibile. Il tecnico salentino ha parlato chiaramente con la dirigenza al termine della scorsa stagione: giocatori d’esperienza e cessioni anche importanti per liberare la rosa da quegli elementi non ritenuti più funzionali al progetto.

Tante cessioni, ma anche acquisti: il calciomercato dell’Inter è improntato a soddisfare Conte e gli obiettivi, nel mirino di Marotta e Ausilio, sono fondamentalmente tre, ma con costi e tempistiche tutt’altro che simili.

Calciomercato Inter: il punto sulle trattative in entra e in uscita

L’operazione Darmian è già definita da tempo: con le uscite di Candreva (e Ranocchia) diventerà ufficiale. La cessione di Vecino e quella molto pesante di Skriniar sono invece sul tavolo ma tutt’altro che “fatte”. Così come quella di Nainggolan al Cagliari.

Per il centrocampista uruguagio l’Inter chiede l’obbligo di riscatto: si discute però sulle cifre, 18 i milioni richiesti dai nerazzurri, 12 quelli offerti dal Napoli. Per Radja, che in realtà Conte terrebbe volentieri con sé il club nerazzurro non si muove dai 12 milioni richiesti al Cagliari per una cessione a titolo definitivo. Per Skriniar invece si ragiona su cifre elevatissime: 60 i milioni richiesti al Tottenham.

Tre cessioni, queste ultime, che assicurerebbero all’Inter un fondo mercato rilevante per chiudere le ultime operazioni in entrata. Ma con le dovute differenze. perché se con l’addio di Vecino e Nainggolan si aprirebbero spazi a centrocampo per provare il colpo Kanté quella di Skriniar renderebbe invece necessario l’acquisto di un nuovo centrale per dare respiro a un reparto a quel punto in chiaro deficit numerico.

Quindi, buona parte degli introiti dovuti alla eventuale cessione dello slovacco andranno dirottati su un nuovo difensore prima ancora di poter pensare al colpo a centrocampo. Piace Milenkovic della Fiorentina, ma costa decisamente troppo, e così al netto dei ritardi della Roma sono in netta ascesa le quotazioni di Smalling.