Alessia Logli – Parla della madre Roberta – “Spero che stia bene”

alessia logli live non è la d'urso

Alessia Logli parla per la prima volta a Live – Non è la d’Urso del dramma della perdita della madre Roberta Ragusa e del rapporto con il padre Antonio Logli. Quest’ultimo è stato condannato in via definitiva per la morte della moglie, ma entrambi i figli hanno sempre creduto nella sua innocenza.

Alessia Logli adesso è adulta: alla scomparsa della madre aveva solo 11 anni. La sua crescita è andata avanti grazie al padre, con cui ha legato sempre di più. Nella sua vita però c’è anche la compagna del padre, Sara Calzolaio, che presto diventerà sua moglie.

Alessia Logli a Live – Non è la d’Urso – “Ero molto legata a mia mamma”

Alessia ripercorre gli anni fatidici della sua infanzia e la scomparsa della madre Roberta Ragusa. Era piccola in quegli anni e non ha avuto modo di realizzare subito tutta la situazione. Compresa la presenza della tata Sara al fianco del padre Antonio, di cui prima era l’amante, poi la compagna ufficiale. “Quando ho scoperto la cosa ho reagito male”, dice riguardo a Sara. Nei ricordi della ragazza Roberta è ancora viva e lo dimostra quel tatuaggio con il nome della madre che ha voluto fare su un fianco. Antonio Logli intanto ha chiesto la mano della compagna mentre si trova in carcere, condannato a 20 anni per l’omicidio di Roberta.

Sara è sempre rimasta nella stessa casa dei Logli e si è presa cura dei due ragazzi di Antonio, Alessia e Daniele. “Ci diceva che ci voleva bene, di essere forti, di restare uniti”, dice Alessia pensando ai giorni precedenti all’arresto del padre. “Lui era un buono con tutti, è sempre stato buono d’indole”, aggiunge, negando che possa aver fatto del male a Roberta. Alessia Logli non è mai riuscita a darsi una risposta in merito a quanto accaduto quella fatidica notte. “Spero che lei stia bene”, sottolinea, pensando che la madre possa essere ancora viva. Finchè non ha le prove del contrario, preferisce pensarla chissà dove.

Il matrimonio tra Sara Calzolaio e Antonio Logli

“Fin da piccola mi è sempre piaciuto scegliere i vestiti da me, lei cuciva, era molto creativa”, racconta poi riguardo alla passione per gli abiti. Un dettaglio in comune con Roberta. In merito a Sara, Alessia confessa di non aver gradito la sua presenza in casa all’inizio. Poi le cose sono cambiate, anche perchè aveva bisogno di una figura femminile affianco. “Sono felice perchè se il mio babbo è felice, io lo sono per lui”, aggiunge riguardo al matrimonio fra Antonio e Sara.

Sono trascorsi diversi mesi da quando la ragazza ha visto il padre in carcere. La quarantena le ha impedito di fargli visita in carcere, mentre l’autoscuola è stata presa in carico dal fratello Daniele. Alessia sente comunque un vuoto dentro di sè: avere entrambi i genitori. Il pensiero di mamma e papà ricorre anche durante la sera, poco prima di andare a dormire. Ad oggi Alessia si vede come modella: ha vinto un concorso di bellezza e sente di aver coronato quel sogno già condiviso con Roberta anni addietro.