www.imagephotoagency.it

Hauge al Milan – Milan scatenato sul mercato. Dopo gli acquisti di Brahim Diaz, Tonali e non solo, i rossoneri continuano l’opera di rafforzamento e varano la ‘linea verde’ con l’acquisto dell’attaccante norvegese Jens Peter Hauge.

Il talento del Bodo/Glimt aveva stregato il Milan nel confronto in Europa League a San Siro e ora è pronto a lasciare il club norvegese per vestire la maglia rossonera. L’emittente TV 2 Sporten ha ripreso il giocatore mentre si imbarcava per Milano, riuscendo anche ad intervistarlo.

Naturalmente il Milan è un grande club, ora che il trasferimento sta per diventare realtà posso dirlo. Sarà emozionante vedere cosa succederà nei prossimi giorni, spero che ora mettiamo tutto a posto. Mi sentivo pronto per fare un passo del genere, devo soltanto ringraziare il Bodo/Glimt per la collaborazione che ha mostrato negli ultimi giorni.

Ci sono state già alcune conversazioni, non vedo l’ora di poter parlare adeguatamente con queste persone (Maldini e la dirigenza, ndr). Oggi si tratta principalmente di arrivare in Italia e fare dei test. Ho avuto un’ottima stagione e questo sarà un ulteriore passo, che non vedo l’ora di fare. È difficile lasciare la squadra, c’è sempre stata un’atmosfera speciale, ma tutti concordano sul fatto che sia il momento giusto di andare via”. Ha dichiarato poco prima della partenza.

Hauge al Milan: ecco dove potrebbe giocare

Il Milan, dunque, per l’importante acquisto del talento norvegese e batte così la concorrenza di Manchester United e i due club di proprietà della Red Bull. Un’affare nato dopo il preliminare di Europa League e chiuso celermente dalla dirigenza rossonera, che voleva Hauge già da tempo.

Era, infatti, già stato monitorato in precedenza, ma dopo la grande partita con gol e assist, per il classe 1999 norvegese, c’è stato un vero e proprio colpo di fulmine. Ala sinistra, ma destro di piede, rappresenta un profilo che completerebbe il pacchetto di giocatori che agiscono alle spalle di Ibrahimovic, dopo l’acquisto di Brahim Diaz.

 

 

 

Comments are closed.