Imma Tataranni, seconda puntata – Anticipazioni 29 settembre

Imma Tataranni – Sostituto procuratore ritorna con la sua seconda puntata nella prima serata di Rai 1 di oggi, 29 settembre 2020, in replica. La fiction guidata da Vanessa Scalera continua a raccontarci i casi affrontati dalla protagonista. L’episodio si intitola Come piante fra i sassi e vedrà Imma indagare su un nuovo delitto.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Le anticipazioni della seconda puntata di Imma Tataranni accendono di nuovo le luci sul rapporto fra la protagonista e la figlia. Sempre più preoccupata e severa, la donna deciderà di prendere dei seri provvedimenti nei confronti di Valentina. Che cosa avrà mai combinato?

Dove siamo rimasti

Durante una vacanza in famiglia, Imma viene attirata da un dito mozzato ritrovato in acqua. Nonostante le reticenze del capo, il Sostituto PM decide di andare a fondo alla cosa e risale fino al delitto di una donna. Il caso diventa ancora più complicato quando Imma scopre che anche la figlia Valentina potrebbe finire nelle mani dell’assassino. Fra madre e figlia nascerà un nuovo scontro che spingerà la protagonista ad imporre il suo volere alla ragazza.

Imma Tataranni, seconda puntata – Anticipazioni e trama

Nella seconda puntata, Imma indaga sulla morte di Nunzio Festa: il ragazzo è stato ucciso dopo essere stato in una discoteca ed essere finito in una rissa. Grazie alla fidanzata della vittima, Milena, si scopre che i genitori di entrambi e altri cittadini sono morti di cancro. Intanto, Imma scopre che Valentina (Alice Azzariti) si è nascosta in un bagno con un’amica per sfuggire alla lezione e decide di vietarle di andare al concerto di Achille Lauro. Il caso si concentra poi sul fratello di Milena, Carmine, che aveva picchiato Nunzio perchè prepotente con al fidanzata. Riferisce però che al momento del delitto si trovava in compagnia di una donna.

Ippazio (Alessio Lapice) invece trova nel computer della vittima una mappa di Nova Siri con segnate diverse X e due biglietti per il concerto di Lauro. Grazie al suo intuito, Imma sembra trovare il bandolo della matassa: Nunzio poteva essere coinvolto con un gruppo di tombaroli e che la sua morte potrebbe essere collegata al ritrovamento di alcuni reperti preziosi. Le anticipazioni di Imma Tataranni ci rivelano che in realtà la verità è un’altra e riguarda le ecomafie.