Perchè non mordersi le unghie: ecco cosa può accadere!

Mordersi le unghie è un tic comune a tantissime persone, che lo mettono in atto soprattutto quando, a prescindere dal motivo, si sentono nervoso. Quando lo si nomina, è bene specificare che si tratta di un’abitudine da mettere il prima possibile da parte (se non ci si riesce da soli, ci si può far aiutare). Il motivo riguarda il fatto che le conseguenze, a lungo andare, possono rivelarsi ben poco piacevole. Scopriamo, nelle prossime righe, alcune delle principali.



Perché non mangiarsi le unghie: le conseguenze

Quando ci si chiede perché non mordersi le unghie, è bene specificare che le conseguenze possono essere numerose e, come già detto, non piacevoli. Le più blande riguardano senza dubbio la questione estetica. Mangiarsi le unghie conferisce alle mani un aspetto non gradevole.

Si tratta di una conseguenza che è meglio evitare soprattutto oggi che, nella società dell’apparire, le mani curate rappresentano uno dei nostri (tanti) biglietti da visita nei rapporto lavorativi e personali.

Proseguendo con i motivi per cui è bene non mordersi le unghie, è bene ricordare il fatto che, portando avanti per lungo tempo questa abitudine, si indebolisce la pelle che circonda l’unghia, aumentando di fatto – e non di poco – il rischio di attacchi da parte di batteri e di situazioni sgradevoli come il giradito, fenomeno infiammatorio causato dalla contaminazione da parte di stafilococchi, streptococchi ed Escherichia coli.

Non c’è che dire: i motivi per cui è bene smettere subito di mangiarsi le unghie sono diversi! In questo novero è possibile includere anche le conseguenze sui denti. In alcuni frangenti, infatti, mordersi le unghie può provocare compromissioni dello smalto o, addirittura, problematiche a carico della mascella.

Forse non tutti sono a conoscenza del fatto che, in virtù della proliferazione a livello orale dei batteri sopra citati, chi si mangia le unghie è più soggetto a problemi di alitosi, altra conseguenza poco piacevole per quanto riguarda la serenità nei rapporti sociali.

Inoltre, non bisogna dimenticare che chi si mangia le unghie è maggiormente soggetto al digrignamento notturno. Nell’ambito dei batteri sopra citati, abbiamo incluso anche l’Escherichia coli. Quando lo si nomina, si inquadra una delle cause maggiori di problemi di vomito e diarrea.

Un altro aspetto da ricordare quando si parla del perché è bene non mangiarsi le unghie riguarda lo smalto e uno dei suoi ingredienti principali, ossia la formaldeide, che non è certo benefica per l’organismo nel momento in cui viene ingerita.