Calciomercato Inter, il punto sul mercato in entrata e uscita

Calciomercato Inter – Il mercato dell’Inter è in fermento e non ancora chiuso. Per il ruolo di difensore centrale non ci saranno nuovi innesti nè novità tra i partenti. Milan Skriniar resterà a Milano pronto a riconquistare la fiducia di Antonio Conte e tornare in pianta stabile nel terzetto difensivo davanti ad Handanovic e al fianco di De Vrij e Bastoni. Come lui resterà a Milano anche Andrea Ranocchia, troppo importante e prezioso per i nerazzuri sia come presenza nello spogliatoio che numericamente.

Per due centrali che restano c’è un centrocampista in partenza: Radja Nainggolan. Il belga, non è un mistero, piace al Cagliari da tempo e anche lui vorrebbe tornare in Sardegna, lì dove si è trovato bene e dove sa di poter avere un ruolo da protagonista anche con Di Francesco alla guida del club sardo. L’operazione non è facile perché, a differenza di Godin, l’Inter per lasciarlo partire chiede almeno 12 milioni, cifra che tra costo del cartellino e dell’ingaggio del Ninja è fuori portata per il club di Giulini.

Per questo motivo si provano ad inserire delle contropartite tecniche: due Primavera di prospettiva nell’affare per ammortizzare il costo dell’ingaggio di Nainggolan per il Cagliari. Si tratta con la consapevolezza che il belga vuole il Cagliari, ma che se dovesse rimanere a Milano per Conte sarà un elemento di sicura affidabilità su cui puntare molto nel corso di questa stagione. In uscita anche Dalbert: l’esterno, nell’ultima stagione alla Fiorentina, è sempre più vicino al ritorno in Ligue 1, su di lui c’è il Rennes.

Calciomercato Inter, se si concretizzeranno le cessioni assalto a Marcos Alonso

L’Inter non pensa solo alle uscite, in entrata, infatti, è un nome buono quello di Marcos Alonso: l’esterno spagnolo del Chelsea piace molto a Conte, che lo ha già allenato. Il suo innesto sarebbe fondamentale per rinforzare ulteriormente la fascia sinistra e creare ancora più competitività (e soluzioni) a Young, Perisic e (in parte) Kolarov. L’Inter attende di capire la fattibilità dell’operazione e poi affonderà il colpo, ma solo – come sempre in questa sessione di mercato – a fronte di uscite importanti.