Javier la passione per il ballo grazie alla madre | Ruolo di giudice in un concorso

Ricordiamo ovviamente tutti il ballerino Javier, il quale ha debuttato grazie al programma targato Mediaset, Amici di Maria De Filippi. Il giovane ha dimostrato fin dall’inizio di essere davvero molto talentuoso, riuscendo ad adattarsi a qualsiasi genere di ballo.

Ha mostrato anche un carattere particolare infatti, all’interno del programma non sono mancati scontri con i professori e con i compagni. Ma ciò nonostante è stato premiato per la sua inequivocabile bravura, tanto da vincere il primo posto nella categoria ballo e classificandosi secondo tra tutti gli artisti presenti nel programma.

Javier la passione per il ballo grazie alla madre

Intervistato nel settimanale Mio, ha raccontato di come la sua passione per la danza sia nata quando era piccolo grazie a sua madre. Quindi è anche grazie a lei se Javier è un ballerino professionista, con una fama internazionale in Svezia e anche qui in Italia. Tra le sue varie dichiarazioni, racconta anche di come ha capito di amare la danza: ”Danzare per me significava realizzare il sogno della mia mamma, anche lei avrebbe voluto diventare ballerina. Mi ha fatto frequentare fin da piccolo una scuola di danza ed è nato tutto in quel momento. Lei mi ha trasmesso la voglia di non mollare mai e credere in sé stesso”.

Javier la passione grazie alla madre
Javier – giornal.it

Racconta come la sua esperienza ad Amici sia stata, consapevole ora come ora, qualcosa di positivo nella sua vita, anche se ai tempi la descrisse come qualcosa pieno di momenti brutti:” Lo è stato sotto certi aspetti, ma sono proprio i momenti brutti che fanno crescere. Si impara tanto da questi momenti. Ripensandoci adesso, dopo diverso tempo, posso dire che non erano brutti, ma belli […]. Non avevamo il telefono disponibile e non potevamo avere contatti con l’esterno, spesso mi sono sentito solo”.

Il ruolo di giudice in un concorso

È stato invitato come ospite alla 32esima edizione del concorso “Una ragazza per il cinema”, dove ha affascinato il pubblico con due coreografie mostrando tutto il suo immenso talento. La serata presentata da Beppe Convertini sotto il bellissimo cielo stellato di Taormina ha visto come vincitrice di due borse di studio la miss Alice Carbonaro. E proprio ora che Javier si trova dall’altra parte può capire qual è il vero ruolo della giuria:” È sicuramente un’esperienza interessante. Sono stato dall’altra parte della barricata ed è stato difficile essere giudicato, visto che in passato avevo fatto delle cose anche importanti. Dovevo abbassarmi ad ascoltare i commenti buoni e i commenti meno buoni […]. La giuria alla fine non deve giudicare in modo punitivo, ma in modo costruttivo, per spingerti a migliorare”

Questa nuova esperienza che il ballerino ha felicemente messo nel suo bagaglio lavorativo è stata davvero importante per lui:” Questo concorso rappresenta per me la prima volta: non avevo mai avuto l’onore di essere un giudice. È stato interessante vedere queste ragazze raccontarci i loro sogni, sono molto contento di essere qui”. Continua rassicurano le ragazze:” Il mio consiglio è di studiare tanto, penso che la cosa migliore sia essere preparate per raggiungere ciò che desiderano davvero. L’impegno e il lavoro sono fondamentali”.

Javier la passione grazie alla madre
Javier – giornal.it

Conclude svelando quale sono i suoi obiettivi affermando di non voler smettere, ma bensì di rivoluzionare sempre il suo talento catturando gli insegnamenti:” Il mio obiettivo è migliorare e continuare a ballare. Voglio portare l’amore per la mia arte alle altre persone. Pochi giorni fa qui in Sicilia al Teatro Antico ho fatto un evento con grandi professionisti come Giuliano Peparini ed Eleonora Abbagnato, è stato bellissimo”