Consigli Fantacalcio – Ecco come dividere il budget per l’asta

Budget per l’asta del Fantacalcio – L’asta del Fantacalcio è, senza dubbio, il momento più importante per tutti i fantallenatori che si ritrovano ogni anno per dare forma alle proprie squadre. È proprio in fase d’asta che ci si gioca una grossa fetta di quello che sarà il nostro successo o insuccesso durante la stagione.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Per questo è importante arrivare all’asta con le idee chiare e precise, a partire da come dividere il budget a disposizione. È giusto specificare che ogni Lega ha le proprie differenze, quindi i crediti da dedicare a un reparto piuttosto che un altro possono variare se, ad esempio, si gioca con i vari modificatori.

Questi consigli dunque daranno delle percentuali entro cui muoversi, reparto per reparto, proprio per il fatto che ogni Lega parte da budget diversi per l’asta.

Fantacalcio, ecco quanto spendere per il portiere

Un buon pacchetto di portieri è la base per costruire una squadra vincente. In questo caso le strade che abbiamo a disposizione sono essenzialmente due. La prima è quella di cercare di prendere un portiere top (Handanovic o Szczesny) e di affiancarci le due riserve, la seconda è quella di prendere tre portieri di squadre minori e farli ruotare.

In ogni caso la percentuale da spendere per i portieri non deve superare il 7%, se avete ad esempio 500 crediti non più di 35 crediti per i tre portieri. La spesa è giustificata nel caso di modificatore portiere.

Fantacalcio, ecco quanto spendere per i difensori

Il budget da destinare ai difensori è legato a quelle che sono le regole della vostra Lega e, di conseguenza, al vostro modulo. Se volete giocare con una difesa a 4 per puntare sul modificatore dovete cercare di prendere un top (Hernandez, Gosens…) e un giocatore di fascia medio alta (Bonucci, Manolas…). In questo caso l’investimento può spingersi fino al 12% del budget.

Nel caso in cui decideste di puntare a una difesa a 3, è opportuno andare su un solo top e affiancarlo di altri difensori anche low cost, indovinando magari qualche scommessa. Il budget da non superare, in questa evenienza, è dell’8% circa per tutto il pacchetto.

Fantacalcio, ecco quanto spendere per i centrocampisti

Per il centrocampo va fatto un discorso analogo alla difesa, in quanto bisogna tenere conto dei modificatori e del modulo su cui si decide di puntare. A centrocampo ci sono tanti top e tanti che possono diventarlo, il rischio è quello di farsi ingolosire e arrivare con pochi crediti per l’asta degli attaccanti.

Se si punta sul 4-3-3 cerchiamo di non spingerci oltre al 21% circa del budget. Puntiamo a prendere un top del reparto (il Gomez della situazione) e completiamo il reparto con giocatori affidabili, dal costo contenuto, e un paio di scommesse (vedi Kulusevski la scorsa stagione). Se si vuole schierare un centrocampo a 4 possiamo spingerci fino al 26%, i questo caso oltre all’immancabile top dobbiamo accaparrarci trequartisti, esterni d’attacco e rigoristi che portino bonus.

Fantacalcio, ecco quanto spendere per gli attaccanti

L’asta per gli attaccanti è davvero il momento più caldo di ogni Fantacalcio che si rispetti. Per affrontarla nel migliore dei modi è importante arrivare con un buon 60% del budget ancora a disposizione. Le strade che si possono percorrere sono essenzialmente due, tenendo conto soprattutto di quanti crediti ancora abbiamo.

La prima alternativa è quella di puntare forte su un top del reparto (Cristiano Ronaldo, Immobile, Lukaku) e poi prendere qualche giocatore che può, secondo voi, arrivare in doppia cifra (un Berardi ad esempio). L’alternativa è quella di puntare invece su due/tre prime punte di livello medio o medio-alto (Belotti e Caputo ad esempio) così da farle girare in base al calendario.

Il consiglio rimane quello di avere le idee ben chiare prima dell’asta e, in ogni caso, prepararsi un piano B.