Calciomercato Inter: scambio Vecino-Izzo col Torino ancora possibile a gennaio

www.imagephotoagency.it

Calciomercato Inter: la società nerazzurra continua a lavorare ad un possibile affare di calciomercato da realizzare a gennaio insieme al Torino. Si era parlato già durante la sessione scorsa del possibile scambio tra Matias Vecino e Vincenzo Izzo, difensore centrale granata, ma alla fine l’affare per varie motivazioni non si è concretizzato. Sembra però che i due club stiano continuando a parlarne in vista di gennaio prossimo.


Su Giornal.it Calciomercato LIVE ogni giorno con tutte le notizie più importanti e gli aggiornamenti più eclatanti.
DAL NOSTRO NETWORK


Calciomercato Inter: scambio Vecino-Izzo col Torino ancora possibile a gennaio

Per l’Inter l’arrivo di Izzo sarebbe importante perché rinforzerebbe la difesa a tre di Antonio Conte che scricchiola dopo i casi di positività al coronavirus. Staff e dirigenza pensano ci sia ancora qualcosa da fare nel reparto arretrato per affrontare al meglio Champions League e Campionato. Il Torino, d’altra parte, ha consegnato nelle mani di Giampaolo una squadra parzialmente incompleta: priva del regista e del trequartista richiesti dal mister. Vecino non è esattamente il profilo ideale per il tecnico ma rinforzerebbe in qualità e tempi d’inserimento la linea mediana del Toro.

Izzo non è più sicuro di giocare al Torino con Giampaolo: non ha il passo per fare il terzino e gli manca il fisico per fare il centrale, problemi vecchi di gestione del suo profilo tecnico che si erano risolti col posizionamento da centrale di destra in una difesa a tre, con la quale il Torino ha giocato per anni. Oggi con Giampaolo però è tornata la difesa a quattro e il mister vuole determinati profili nei ruoli di competenza: Izzo al momento sembra destinato ad una stagione da primo rincalzo nella difesa granata. Per questo l’affare sembra non particolarmente complesso: serve però riportare Vecino a uno stato di forma accettabile dopo l’intervento chirurgico della scorsa estate. Se ne tornerà a parlare, sicuramente.