Inter, Bastoni ancora indisponibile: c’è fiducia in vista del derby e della Champions

Recupero Bastoni – Sono stati giorni difficili in casa Inter. Il Covid ha messo a dura prova i nervi di Antonio Conte che ha rischiato di vedere la sua squadra decimata a causa del coronavirus, fortunatamente il numero dei contagiati si è fermato a 6, ma in vista del derby e dell’esordio in Champions League il tecnico spera di riaverne gran parte a disposizione.

Oggi l’allenatore rientra alla Pinetina dopo una mini-vacanza pronto a riprendere gli allenamenti in vista dell’inizio di campionato. Ad attenderlo troverà solamente quattro giocatori: Handanovic, Padelli, Darmian e Ranocchia, gli unici non partiti con le nazionali e negativi ai test anti-Covid. In giornata previsti nuovi tamponi, il tecnico nerazzurro si augura di non ricevere altre brutte sorprese e cova una piccola speranza di recuperare Bastoni entro venerdì.

Se infatti verranno confermate le indiscrezioni sulle intenzioni del CTS, quarantena ridotta a 10 giorni per gli asintomatici e un solo tampone negativo per uscirne, il difensore potrebbe tornarsi ad allenare il 16 se non evidenziasse sintomi e il tampone non desse ulteriormente esito positivo. Un ritorno alla vigilia del derby probabilmente gli regalerebbe “solo” un posto in panchina ma almeno sarebbe ipotizzabile la titolarità nella sfida di Champions League contro il Borussia Moenchengladbach di mercoledì 21.

L’Inter, che oltre a Bastoni conta pure Skriniar, Young, Nainggolan, Gagliardini e Radu positivi, vive giorni particolari ad Appiano. I quattro negativi si allenano individualmente e poi mangiano e fanno la doccia in camere singole per evitare contatti, come da protocollo. Da domani potranno rientrare a casa, sempre in isolamento fiduciario, potendo uscire solo per il tragitto Appiano-casa per allenarsi e poi ovviamente per giocare, visto che un rinvio del derby al momento non è ipotizzabile.