Nuovo DPCM: niente sport amatoriali di contatto e gite scolastiche. Locali chiusi a mezzanotte

Niente assembramenti in strada, mascherina obbligatorie all’aperto, matrimoni con massimo 30 invitati, niente sport di contatto a livello amatoriale, niente gite scolastiche e caldamente consigliato l’uso di mascherine anche al chiuso in presenza di non conviventi: sono le misure anticipate dal Premier Giuseppe Conte, misure che verranno con tutta probabilità applicate nel prossimo DPCM, misura resa necessaria dato il forte incremento di nuovi contagi nell’ultima settimana.

Presto DPCM ufficiale

In vista della scadenza del DPCM precedente, prevista il prossimo giovedì, il governo ha emanato misure più restrittive per scongiurare un nuovo lockdown, ipotesi esclusa da Conte, che ha deciso di muoversi per tempo proprio per evitare quanto già accaduto in primavera. Qualora i contagi aumentassero potrebbero essere decisi lockdown circoscritti ma non totali. Gli enti locali hanno chiesto almeno 24 ore di tempo per prendere visione delle nuove norme.

Dettagli

Vietate anche le partite di calcetto tra amici, ma anche basket, pallavolo, arti marziali di livello amatoriale mentre “salvi” il calcio a 5 dilettantistico, ok per tutte le società di questo stampo che decidano di adottare protocolli per arginare i contagi. Restando in tema sportivo, per gli stadi nessun cambiamento ma il limite massimo di 200 persone per quelli al chiuso.
Per quanto riguarda le scuole superiori il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, dopo essersi confrontato con le altre Regioni ha proposto il ritorno della didattica a distanza per le scuole superiori per alleggerire il trasporto pubblico.
Programmata chiusura dei locali senza servizio al tavolo e stop al consumo di cibo e bevande all’aperto dalle 21. Insomma: diventa vietat sostare davanti ai locali dopo le 21, in modo da evitare assembramenti. E invece la chiusura di pub, locali e ristoranti con servizio al tavolo avverrà a mezzanotte: tutte queste misure non sono ancora ufficiali ma sono presenti nel fascicolo che dovrà essere confermato e all’occorrenza modificato prima di divenire ufficiale.